È aperto da domani, martedì 4 ottobre, l’avviso per poter accedere al Bonus Assistenti Familiari, finalizzato all’erogazione di un rimborso per le spese sostenute per l’assistente familiare (i cosiddetti badanti) iscritto in uno o più registri territoriali degli Assistenti familiari presenti presso gli Ambiti territoriali.

Ad annunciarlo è Alessandra Locatelli, assessore a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia. «Con una dotazione di 1,5 milioni di euro, che si aggiungono alle risorse già nella disponibilità degli Ambiti, si intende – ha dichiarato l’assessore – andare incontro a chi si prende cura di un congiunto non autosufficiente. I destinatari di questa misura sono l’intestatario del contratto con l’assistente familiare, sia esso la persona assistita o un familiare non obbligatoriamente convivente, che può essere anche amministratore di sostegno o tutore. La persona assistita, inoltre, può essere rappresentata da un amministratore di sostegno o tutore, diverso dal familiare».

COME SI PARTECIPA

I requisiti di accesso che sono riferiti all’intestatario del contratto prevedono un Isee uguale o inferiore a 35.000 euro e la residenza in Lombardia da almeno 5 anni.

Le domande devono essere presentate obbligatoriamente in forma telematica su Bandi online

L’ultimo bando indetto dalla Regione prevedeva un tetto massimo di contributo riconoscibile, non superiore al 60% delle spese sostenute per la retribuzione dell’assistente familiare, pari a 2.400 euro.





Leggi tutto

L'articolo Badanti, via alle domande per il bonus è stato scritto il 2022-10-03 16:16:15 da Bruno Ansani ed è stato pubblicato su www.informatorevigevanese.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *