Cassino – Sabato 26 novembre la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare

0 2 giorni ago

Sabato 26 novembre si svolgerà la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Nella Provincia di Frosinone hanno aderito all’iniziativa 69 supermercati di cui 20 nella città di Cassino. Per chi non potrà recarsi nei punti vendita ci sarà l’opportunità di partecipare attivamente anche online.

Sono sempre di più le persone che chiedono aiuto per la spesa o per un pasto rivolgendosi alle circa 7.600 strutture caritative che il Banco Alimentare sostiene in tutta Italia attraverso la rete di 21 organizzazioni territoriali. Dall’inizio dell’anno ad oggi sono state 85.000 in più le richieste ricevute che hanno fatto salire a 1.750.000 le persone aiutate. In questo difficile momento economico e sociale, Banco Alimentare deve far fronte anche ad un aumento del 45% dei costi di gestione tra logistica, trasporti ed energia elettrica e ad un calo del 30% delle donazioni economiche da aziende e privati.

Banco Alimentare fa dunque appello alla solidarietà di tutti, invitando a partecipare alla
26esima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare che si svolgerà sabato 26 novembre 2022. Nella provincia di Frosinone, grande è stata l’adesione anche dei supermercati, che hanno acconsentito alla presenza dei volontari. La Colletta Alimentare verrà effettuata in 69 supermercati, di cui 20 nella città di Cassino, numeri importanti che indicano come questo gesto sia davvero sentito da tutti. I prodotti che verranno donati saranno poi distribuiti alle 26 strutture caritative convenzionate con Banco Alimentare (mense per i poveri, comunità per i minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza ecc.) che sostengono quasi 5.500 persone che vivono in questo territorio.

“Siamo grati di questa grande adesione di supermercati e volontari. Nella sola zona di Cassino abbiamo avuto la disponibilità da parte di quasi 200 volontari, il che dimostra come la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, nel corso del tempo, sia entrata nel cuore dei cittadini di Cassino” – afferma Gianfranco Miele, referente per la zona di Cassino del Banco Alimentare del Lazio. “È uno dei pochi eventi, se non l’unico, in grado di unire le persone a prescindere del loro credo politico, fede ed etnia, perché permette di fare l’esperienza di stare di fronte al proprio
bisogno e quindi di condividere il senso della vita.  Desidero ringraziare tutti i volontari e le volontarie che sabato si impegneranno per la riuscita di questa iniziativa e tutti gli enti, associazioni e partner che si sono messi a vario titolo a disposizione per la buona riuscita della Colletta Alimentare”. Le centinaia di volontari in pettorina arancione, nuovo colore di riconoscimento presente nel logo Banco Alimentare, saranno quindi pronti ad accogliere nella giornata di sabato le donazioni di prodotti a lunga conservazione: verdura in scatola, tonno e carne in scatola, polpa o passata di pomodoro, olio, alimenti per l’infanzia come omogeneizzati o latte in polvere.

“Siamo preoccupati per la situazione che stiamo vedendo nel nostro Paese con sempre più persone e famiglie che si trovano in povertà assoluta o che rischiano di scivolarci nonostante abbiano un lavoro – afferma Giovanni Bruno, presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus –. È fondamentale quindi continuare a sensibilizzare tutti coloro che possono compiere un atto concreto di aiuto. La Colletta Alimentare è un gesto educativo semplice e di carità, che promuoviamo da oltre un quarto di secolo. Partecipare a questa iniziativa significa contrastare l’indifferenza e favorire la condivisione, facendo un gesto concreto a cui tutti siamo invitati. Il gesto di volontariato più partecipato In Italia e la prima esperienza solidale di questo tipo. Ci auguriamo dunque che anche quest’anno la solidarietà sia tanta”.

Nel territorio regionale la Colletta Alimentare è coordinata dall’Organizzazione di Volontariato Banco Alimentare del Lazio. Banco Alimentare del Lazio ODV è membro della Rete Banco Alimentare, dal 1997 recupera le eccedenze di produzione della filiera agro-alimentare e le ridistribuisce alle strutture caritative che sul territorio regionale (450 in totale) si occupano di offrire aiuti alimentari a persone in difficoltà, con oltre 110.000 persone assistite.

“Nel 2021 nella nostra zona abbiamo raccolto un totale di alimenti pari a 10 tonnellate”, riferisce ancora Gianfranco Miele, “Un traguardo importante considerando il fatto che si è trattato del ritorno della Colletta Alimentare in presenza dopo l’edizione virtuale del 2020 dovuta alla pandemia. Speriamo quest’anno di fare ancora di più. Grande è stata l’adesione di volontari nel nostro territorio confermando come la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare è un piccolo gesto concreto che arricchisce chi lo fa, come abbiamo avuto modo di sperimentare nel corso di questi anni. Desidero inoltre, fin da ora ringraziare tutte le associazioni di volontariato, le aziende e l’Esercito Italiano che ci supportano dal punto di vista logistico, e l’amministrazione comunale di Cassino per l’illuminazione della Rocca Janula di arancione. In conclusione, Sabato 26 novembre troverete davanti ai punti vendita aderenti i nostri volontari, vestiti con pettorine di colore arancione, che vi accoglieranno con un sorriso invitandovi ad acquistare alimenti a lunga conservazione da donare al Banco Alimentare”.

Sul sito https://www.colletta.bancoalimentare.it/ è possibile consultare i punti vendita aderenti, dove fare la spesa.



Source link

Leave your vote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Log In

Forgot password?

Don't have an account? Register

Forgot password?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Log in

Privacy Policy

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.