Con Decreto Legge 80/2015 è stato istituito il congedo riservato alle donne vittime della violenza di genere: le lavoratrici dipendenti del settore pubblico e privato, inseriti in percorsi di protezione certificati dai servizi sociali, dai Centri antiviolenza o dalle Case rifugio, il diritto di assentarsi dal lavoro per un periodo massimo di 90 giorni nell’arco di 3 anni. Dal 2018 anche le lavoratrici autonome e le collaboratrici domestiche hanno la facoltà di usufruire di tale congedo.

Il congedo è fruibile in modalità giornaliera, le lavoratrici hanno inoltre diritto alla trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale. Durante la sospensione, le lavoratrici dipendenti hanno diritto a percepire un’indennità pari al 100% delle voci fisse e continuative della retribuzione. Il periodo è coperto da contribuzione figurativa ed è computato ai fini dell’anzianità di servizio, compresa la maturazione delle ferie, della tredicesima e del TFR.

Per fruire del congedo è necessario presentare apposita domanda telematica all’Inps consegnando poi in busta chiusa alla sede territorialmente competente la certificazione relativa all’inserimento nel percorso di protezione.

Nella nostra zona Alessandria sono presenti i seguenti sportelli del Patronato ACLI presso cui è possibile rivolgersi per ulteriori informazioni:

  • Sede Provinciale di ALESSANDRIA, Via Faà di Bruno 79 -15121 Alessandria, Tel. 0131/25.10.91
  • Segretariato Sociale di ACQUI TERME, Via Nizza 60/B – 15011 Acqui Terme, Tel. 0131.25.10.91

Pubblicità



Leggi tutto

L’articolo Congedo per donne vittime violenza di genere è stato scritto il 2022-11-24 15:15:00 da Daniela ed è stato pubblicato su www.settimanalelancora.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *