Il sindacato autonomo dei lavoratori bancari, Unisin di Frosinone, ha lanciato un grido di allarme sul rischio di desertificazione bancaria nella provincia. «Non posso non condividere il contenuto di questo studio dal quale si evince il disimpegno degli istituti di credito verso il nostro territorio – ha commentato il consigliere provinciale di Fratelli d’Italia Daniele Maura – A fronte di un costante aumento dei risparmi depositati, non corrisponde un adeguato impegno in termini di concessione di prestiti e mutui ad aziende e cittadini».

Maura sottolinea, inoltre, la pesante diminuzione dei lavoratori e una altrettanto pesante diminuzione delle filiali, con chiusure che coinvolgono piccoli comuni, che, quindi, si ritrovano sprovvisti di un servizio bancario. Una situazione, ha sottolineato, «che lascia spazio a una disintermediazione che arricchisce la malavita». 





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *