Sarà tutta in streaming la Direzione nazionale del Partito Democratico convocata per domani, giovedì 6 ottobre. La Direzione, dopo le annunciate dimissioni del segretario nazionale Enrico Letta, esaminerà l’esito del voto e darà il via alla fase che porterà al congresso di primavera.

Un congresso costituente – ha detto Letta – in cui ogni cosa sarà messa in discussione: nome, simbolo, alleanze, organizzazione. Il Pd non è morto e si mette in discussione per evolversi“. Mentre però fioccano i nomi per la segreteria, autorevoli personaggi come Romano Prodi e Rosi Bindi chiedono lo scioglimento del partito.

Una situazione difficile, quasi esistenziale, quella che si appresta ad affrontare il maggior partito di opposizione che nel Cuneese è comunque riuscito ad eleggere uno dei quattro rappresentanti parlamentari della provincia, Chiara Gribaudo, che fa parte della segreteria nazionale.
 
Il Partito Democratico la miglior performance elettorale, mai ottenuta da una forza politica di centrosinistra nella Granda, l’aveva ottenuta alle europee del 2014 quando segretario era Matteo Renzi. Allora, con il 36,6%, il Pd era risultato il primo partito della Granda.

Alle politiche 2013 aveva avuto il 20,37%; alle politiche 2018 il 18,30%; alle europee 2019 il 20,14%. Alle recenti politiche del 25 settembre scorso nel collegio camerale di Cuneo ha ottenuto il 17,25%; in quello di Asti (che ricomprende Alba, Bra, Langhe e Roero) il 16,96%. Al Senato, nel collegio di Cuneo, il 18,13%. In Regione esprime attualmente un solo consigliere, Maurizio Marello, ex sindaco di Alba, che siede sui banchi dell’opposizione.

Nelle amministrazioni comunali delle “sette sorelle” della Granda i sindaci riconducibili al Partito Democratico sono tre: Patrizia Manassero (Cuneo), Mauro Calderoni (Saluzzo) e Gianni Fogliato (Bra).





Leggi tutto

L’articolo Il Pd, dopo la sconfitta elettorale, è alla ricerca di una nuova identità – Targatocn.it è stato scritto il 2022-10-05 12:02:00 da GpT ed è stato pubblicato su www.targatocn.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *