Site icon La politica locale

Latina, Il ricordo della prof Maria Iodice, esempio a scuola e in famiglia



Sono trascorsi quattro anni, il sette ottobre del 2018 si spegneva la professoressa Maria Iodice. E’ stata una donna apprezzata e conosciuta non soltanto nel mondo della scuola a cui ha donato tanto. Un suo ex studente che ci ha scritto,  non può fare a meno di ricordarla e di farne un ritratto autentico e vivo. 

“Come sarebbe piaciuto dire a lei, tornava al fianco dell’amato marito Antimo  veterinario innamorato del suo lavoro che dai primi anni Cinquanta fino alla pensione, scorrazzava con le sue inseparabili sigarette, per tutto l’Agro pontino nella missione complessa ed inebriante di sviluppare e curare il patrimonio zootecnico devastato dalla guerra. Maria fu prima docente a Cisterna, poi a Cori, alla scuola di artiglieria contraerea di Sabaudia e ancora a Latina al Liceo scientifico Giovan Battista Grassi dove fu vice preside per anni. Insegnava italiano e latino o, forse, insegnava la vita ai suoi studenti che non potranno mai dimenticarla. Generazioni di giovani da formare con severità, si va ammesso, ma con l’amore viscerale per il sapere come strumento di libertà, di riscatto. Quella donna che proveniva dalla civiltà contadina del meridione, che aveva conosciuto l’oscenità della guerra, si spendeva quotidianamente per i suoi alunni, spronandoli a dare il meglio di sé in un’Italia che cambiava di decennio in decennio. Sembra ancora di vederla entrare al liceo Grassi, con quel suo corpo minuto, di una magrezza quasi inverosimile, sempre caparbia con la sua borsa e i compiti corretti con la matita rossa e blu. La profonda amicizia con i colleghi, con la preside Lodato, altro indimenticabile pilastro di una Latina che, ahinoi, non esiste più. Eppure, l’esempio più grande, indimenticabile gli ultimi otto anni della sua vita: una malattia devastante e degenerativa che, tuttavia, non hanno permesso di cancellare la dignità e l’amore di una donna nel cui corpo di bambina da sempre e per sempre ha albergato una montagna indeformabile, capace di donare se stessa senza confini nel lavoro e nella amata famiglia”. La prof a distanza di anni ha lasciato un patrimonio oltre che ai suoi familiari anche a tutti quegli studenti che la ricordano con affetto. 

var site_url="https://www.latinaoggi.eu"; var _article = -1; var api_site_url="https://api.latinaoggi.eu:8080"; var user_agent="latina"; $(document).ready(function() { initCookie(); addthis.button(".share-button"); moveHeader();

var body = document.getElementById("c01"); body.style.display = 'block';

checkBanner(); });

window.addEventListener('resize', function(){ moveHeader(); }, true);

window.addEventListener("load", function(event) { lazyload(); });

$('#container-skin').on('click', function (event) { if ( $("#container-skin").length > 0 && event.target == this ) { var _us = $('#url_skin').val(); if(_us != "") { var win = window.open(_us, '_blank'); win.focus(); } } });

$('#container-skin-top').on('click', function (event) { if ( event.target == this ) { var _us = $('#url_skin').val(); if(_us != "") { var win = window.open(_us, '_blank'); win.focus(); } } }); $('#container-skin-top-mobile').on('click', function (event) { if ( event.target == this ) { var _us = $('#url_skin').val(); if(_us != "") { var win = window.open(_us, '_blank'); win.focus(); } } });

// Holder.addTheme('thumb', { // bg: '#55595c', // fg: '#eceeef', // text: 'Thumbnail' // });

window.fbAsyncInit = function() { FB.init({ appId : '1238749399566799', autoLogAppEvents : true, xfbml : true, version : 'v3.1' }); };

(function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

$(".shareBtnFb").click(function() { FB.ui({ method: 'share', href: $(this).attr("href"), }, function(response){}); });

function moveHeader(){ if(MOBILE_SITE || TABLET_SITE){ $("body").css("background-image", "none"); } var _hbox = 0; if(MOBILE_SITE || TABLET_SITE) { var _hmh = $("#header_mobile").height(); _hbox = window.innerHeight - _hmh; if($("#box_edicola_digitale").css("display")=="none") { $("#header-top").css("display", "none"); $("#content-body").css("margin-top", _hmh + "px"); $("#sup_container_menu_mobile").css("height", _hbox + "px"); $("#sup_container_menu_mobile").css("top", _hmh + "px"); } }else{ _hbox = screen.height - $("#a-navbar").height() + 40; $("#sup_container_menu_mobile").css("max-height", _hbox + "px"); } }

var isMobile2; var _url; $(document).ready(function() {

isMobile2 = { Android: function() { return navigator.userAgent.match('Android'); }, BlackBerry: function() { return navigator.userAgent.match('BlackBerry'); }, iOS: function() { return navigator.userAgent.match('iPhone|iPad|iPod'); }, Opera: function() { return navigator.userAgent.match(/Opera Mini/i); }, Windows: function() { return navigator.userAgent.match(/IEMobile/i); }, any: function() { return (isMobile2.Android() || isMobile2.BlackBerry() || isMobile2.iOS() || isMobile2.Opera() || isMobile2.Windows()); }

};

});

function gotoEdicolaDigitale(url) { _url = url; if(isMobile2.Android()) { document.location.href = "http://edicoladigitale.editorialeoggi.info/editorialeoggi/books/latinaoggi/2019/20190614latinaoggi/index.html#/1/"; }else if(isMobile2.iOS() ) { document.location.href = "http://edicoladigitale.editorialeoggi.info/editorialeoggi/books/latinaoggi/2019/20190614latinaoggi/index.html#/1/"; }else if(isMobile2.any() ) { $('#modal_edicola_digitale').appendTo(document.body); $('#modal_edicola_digitale').modal("show"); }else{ document.location.href = url; } }

function gotoUrlED(){ document.location.href = _url; }





Leggi tutto

L’articolo Latina, Il ricordo della prof Maria Iodice, esempio a scuola e in famiglia è stato scritto il 2022-10-07 17:25:01 da ed è stato pubblicato su www.latinaoggi.eu

Exit mobile version