Lega prima con Fratelli d’Italia a un soffio, lontano il Partito Democratico

Lega, Fratelli d’Italia e Partito Democratico, a distanza più che ravvicinata. La Supermedia di Agi e Youtrend di questa settimana mostra come le distanze tra i primi tre partiti nelle intenzioni di voto degli italiani continuino ad accorciarsi giorno dopo giorno. Matteo Salvini è ancora in testa, ma il trend di Giorgia Meloni lascia pensare che il sorpasso definitivo sia solo quesitone di tempo, mentre alcuni sondaggi la danno già avanti. Il Partito Democratico resta un po’ più indietro, ma pronto allo strappo in qualsiasi momento. Distante anche il Movimento 5 Stelle, che vive la crisi interna con la scissione sempre più probabile di Giuseppe Conte.

Lega prima, Fratelli d’Italia secondo e Pd terzo

Secondo la Supermedia, che tiene conto dei sondaggi dei maggiori istituti demoscopici, la Lega è ancora il primo partito nelle intenzioni di voto degli italiani, raccogliendo il 20,5%, ma perdendo mezzo punto in due settimane. Il partito di Salvini è tallonato da Fratelli d’Italia, che registra il 20,1%, guadagnando tanto quanto perso dal Carroccio. Leggermente staccato il Partito Democratico di Enrico Letta, che guadagna lo 0,4% e sale al 19,2%. Lontano, invece, il Movimento 5 Stelle, nonostante guadagni uno 0,6% in due settimane. I grillini sono al 16,7%, ma senza considerare l’impatto che potrebbe arrivare dalla crisi interna e dallo scontro tra Beppe Grillo e Giuseppe Conte. Stabile Forza Italia al 7,6%.

Azione primo tra i partiti minori, Italia Viva crolla

Tra i partiti più piccoli la spunta ancora Azione di Carlo Calenda, che cresce di un decimo di punto e sale al 3,2%. A seguire l’eurodeputato e candidato sindaco della Capitale c’è l’ex compagno di partito Matteo Renzi, con il suo Italia Viva che crolla dello 0,4% in due settimane e scende al 2,2%. Stabile Sinistra italiana di Nicola Fratoianni all’1,9%, a pochissima distanza dall’altra anima di Leu: Articolo 1/Mdp del ministro Speranza, che si trova all’1,8%. Chiudono la classifica della Supermedia +Europa con l’1,7% e i Verdi con l’1,6%.



Source link

Lascia un commento