Site icon La politica locale

l’istituto comprensivo 9 punta al futuro dei suoi ragazzi


da www.perugiatoday.it

Il riconoscimento come ente certificatore Cambridge per la lingua inglese e il progetto Life lab. L’istituto comprensivo 9 di Perugia punta sul futuro dei suoi studenti.

“Negli ultimi due anni le iniziative a sostegno della scuola italiana hanno permesso una sperimentazione sul campo molto interessante sulle possibili tipologie di potenziamento dell’offerta formativa che il nostro istituto comprensivo mettere in atto – spiegano dalla scuola – L’attenta osservazione delle risposte e opportunità del territorio, il dialogo continuo con le famiglie e l’analisi dei bisogni inespressi ci hanno portato a immaginare ancora più chiaramente la scuola che vorremmo. Vogliamo una scuola attenta, aperta all’ascolto e integrata con le associazioni territoriali. Una scuola che offre l’opportunità ai propri studenti di sperimentarsi in tanti ambiti, e con diverse modalità. Una scuola che apre la mente e aiuta alunni e alunne a scegliere il proprio percorso, mettendo alla prova caratteristiche e possibilità personali. Una scuola che indirizza alla competenza più importante, quella di essere cittadini e cittadine del mondo. E così, grazie alla collaborazione di tutti, abbiamo deciso di potenziare in primo luogo il percorso di apprendimento dell’inglese, e anche la capacità di relazionarsi in modo positivo con le altre persone, giovani e adulte”.

L’11 ottobre, alla scuola primaria “Umberto Calzoni” di San Martino in Colle, verranno consegnati i diplomi di certificazioni Cambridge Yle A1 e A2 alla presenza della direttrice dell’Accademia Britannica di Perugia, della dirigente scolastica Morena Passeri e delle docenti referenti.

“Questa festa sancisce il percorso di qualificazione della nostra scuola come ente certificatore Cambridge. Un percorso che continuerà quest’anno con i corsi di certificazione che verranno attivati sia alla scuola primaria che alla scuola secondaria”. Il 10 ottobre, poi, prenderà vita il progetto Life Lab, attivato grazie al sostegno della Fondazione Nice to Meet You, che aprirà le porte della scuola secondaria Margherita Hack a un’iniziativa pomeridiana di sostegno allo studio, guidata dalle nostre docenti referenti, e a percorsi di competenza diversificati, dall’inglese alla motricità, agli scacchi, al coding e alla robotica, all’approccio alla lingua latina. “Questi percorsi saranno fondamentali nella crescita di alunne e alunni per acquisire la consapevolezza di sé, delle proprie aspirazioni, e di quello che il mondo fuori dalla scuola può offrire loro – aggiungono ancora dalla scuola –  Alla fine del primo ciclo scolastico, la grande responsabilità di un istituto comprensivo è di aiutare alunni e alunne a scegliere bene la propria strada futura, senza farsi fermare dalla paura di non potercela fare, nella comprensione di quali sono le proprie attitudini. Crediamo profondamente che fare diverse esperienze possa essere fondamentale per scegliere bene, con attenzione e serenità. Per questo tutto lo staff e il corpo docente si impegnano a trascendere quanto proluogo nelle lezioni curricolari, sia nell’interpretazione sempre attiva delle metodologie didattiche integrate, sia nella proposta di nuove stimolanti attività. Il progetto Life Lab e le certificazioni di inglese sono appena nati, ma li cureremo per farli crescere nel tempo”.



Leggi tutto

L’articolo l’istituto comprensivo 9 punta al futuro dei suoi ragazzi è stato scritto il 2022-10-07 08:45:52 da ed è stato pubblicato su www.perugiatoday.it

Exit mobile version