Orbetello, i moscerini invadono la laguna: luci spente, locali chiusi. Vacanze rovinate

0
2 mesi ago


10 agosto 2022 – 15:16

Disinfestazione mancata, squilibrio ambientale, assenza di predatori: gli insetti rendono la laguna invivibile

di Redazione Corriere Fiorentino

Lo squilibrio dell’habitat lagunare di Orbetello ha causato un’invasione di moscerini senza precedenti. Il deficit di ossigeno nell’acqua e le temperature troppo alte hanno portato all’assenza dei naturali predatori di questi insetti (pipistrelli, uccelli, raner e formiche) che a milioni hanno popolato tutta la laguna. Vacanze rovinate per i turisti e non solo. I ristoranti sono costretti a chiudere prima, a spegnere le luci presto per non attirare gli sciami: lungomare al buio, cene anticipate al tramonto, luoghi della movida spopolati. «Gli affari sono calati del 60% malgrado le misure adottate», raccontavano dal ristorante «Ovosodo» a Corriere.it.



L’invasione dei moscerini è il caso del giorno in consiglio comunale. La lista Alternativa Orbetello ha presentato un’interpellanza alla giunta chiedendo perché non sia stata fatta la regolare disinfestazione primaverile che quest’anno è saltata nonostante quello dei moscerini sia un problema conosciuto e prevedibile. Molti comuni stanno già provando ad adottare contromisure per salvare gli ultimi giorni d’estate e anche Orbetello, tra il 10 e l’11 agosto, procederà con il quarto intervento straordinario di abbattimento dei moscerini che sarà effettuato nel centro storico e nella spiaggetta di Neghelli, come comunicato sulle pagine istituzionali. Ma in realtà non sembra un problema risolvibile: ««É difficile trovare oggi una soluzione a un problema che si sarebbe dovuto affrontare per tempo – aveva detto Leonardo Marras, assessore alle attività produttive della Regione Toscana -, ma posso dire siamo a disposizione dei cittadini che manifestano preoccupazione o disagio per una stagione rovinata da questi insetti».

«Nessun risvolto per la salute pubblica»

Il dipartimento delle prevenzione dell’Asl Toscana sud est, tramite il servizio di Igiene Pubblica e Nutrizione, ha risluogo alla richiesta del Comune, fornendo valutazioni circa il prodotto proluogo per la disinfestazione. «La programmazione e l’esecuzione degli interventi di disinfestazione – precisa Giorgio Briganti, direttore del dipartimento – sono a carico degli enti locali, mentre alla Asl compete la vigilanza sugli stessi. Tra l’altro una recente delibera della Regione Toscana dello scorso maggio ha poi fornito ai Comuni indicazioni circa il divieto di programmare trattamenti adulticidi, limitandoli a condizioni eccezionali dopo attenta indagine ambientale e studi sugli insetti. Le strategie di lotta agli agenti infestanti si basano infatti solo su azioni preventive». «Quella di Orbetello è una situazione che crea sicuramente disagi alla cittadinanza e alle imprese – conclude il direttore – ma non ha nessun risvolto per la tutela della salute pubblica. Rimaniamo comunque a disposizione per fornire supporto nell’ambito delle nostre competenze».

La newsletter

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Firenze iscriviti gratis alla newsletter del Corriere Fiorentino. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12. Basta cliccare qui

10 agosto 2022 | 15:16

© RIPRODUZIONE RISERVATA





Source link

corrierefiorentino.corriere.it

2022-08-10 16:08:06

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.