Non si placa il dibattito intorno a Soumahoro, il sindacalista che, ricorderete tutti, si era presentato alla camera con gli stivali infangati per empatizzare con i lavoratori, deputato di Sinistra italiana e Europa Verde, viene ospitato nei talk show come uomo di punta. Per quale motivo? Perché la Procura ha aperto un’indagine nei confronti della moglie e della suocere ree (ovviamente il garantismo è d’obbligo, sono solo indagini) di gestire le loro due cooperative – che si occupavano di migranti – sicuramente non in modo limpido.

Questo è l’appunto che viene fatto, stanno uscendo giornalmente testimonianze da parte di questi lavoratori, un egiziano diciottenne ha rilasciato un’intervista al Corriere dove ha detto: “Stavamo veramente male, non avevamo nemmeno gli abiti per lavorare“. Sicuramente una situazione a cui Soumhaoro è chiamato a rispondere. Ieri sera si è presentato davanti alle telecamere a Piazza Pulita e Formigli ha cercato di incalzarlo, di fargli più domande possibili. C’è un fatto che ha colto un po’ l’attenzione di tutti, riguardo al fatto del lusso ostentato dalla moglie, che si presentata sul suo profilo Instagram in abiti molto lussuosi, tanto che i giornali hanno ironizzato dicendo che la Ferragni sembrava una dilettante al confronto.

Borse da 4-5mila euro, borse di Gucci, Fendi, Prada, insomma, è stato chiesto a Soumahoro: “Non pensa che questo lusso ostentato da sua moglie possa stridere con la sua immagine di lotta alla povertà?“. La risposta è stata questa: “Quello che fa mia moglie è il diritto alla moda”. Ora, noi sappiamo che c’erano diritti, quali alla salute, allo studio, al lavoro. Ora abbiamo scoperto che esiste anche il diritto alla moda. Ora, si cerca di ironizzare, non voglio mettere alla gogna una persona (c’è un’indagine in corso), vero è, però, che se Soumahoro oggi ha la possibilità di presentarsi davanti alle telecamere, parlare con la stampa per rispondere della situazione, quantomeno si prepari meglio le risposte, perché “diritto alla moda” fa piuttosto sorridere.

Avatar photo

Inizio la mia carriera artistica come una delle protagoniste della fortunata “soap opera” CENTOVETRINE per essere poi chiamata dal Cinema a rivestire il ruolo di protagonista nel film PANAREA. Il grande successo è arrivato con la trasmissione BALLANDO CON LE STELLE, vincendo la prima edizione. Ho proseguito partecipando alle tre edizioni successive. Da lì il ruolo da protagonista nella tournèe teatrale la febbre del sabato sera, dove ho calcato, a ritmo di “sold out”, tutti i più grandi teatri italiani. A seguire sono stata chiamata come co-conduttrice e prima ballerina nel programma CASA SALEMME SHOW, quattro prime serate su Rai1. In seguito ho affiancato Fabrizio Frizzi nella conduzione della NOTTE DEGLI OSCAR, poi Massimo Giletti nella conduzione di GUARDA CHE LUNA sempre su Rai1. Poi ho condotto il Reportage di MISS ITALIA. Sono stata protagonista della fiction televisiva PROVACI ANCORA PROF, otto puntate in prima serata su Rai1 e TESTIMONIAL di importanti aziende di vari settori.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *