da mattinopadova.gelocal.it

Decisione presa da un centinaio di cittadini dopo un incontro con il sindaco di Lipari. «Il no – dichiara il primo cittadino Gullo – è motivato dall’atteggiamento tenuto dalla produzione»

Stromboli dice “no” alla prosecuzione delle riprese della fiction Rai “Protezione civile” e sul cui set, lo scorso 25 maggio, si sviluppò l’incendio che ha carbonizzato circa 5 ettari della vegetazione dell’isola, lasciando, praticamente, nuda la montagna dalla quale, poi, il 12 agosto, per via del dilavamento, è venuto giù il fiume di fango e massi che ha investito il centro abitato.

Stromboli, l’incendio nella notte sul set della fiction con Ambra Angiolini

La decisione di negare la prosecuzione delle riprese, richiesto, dalla società di produzione “11 Marzo film”, è arrivato dalla stragrande maggioranza dei cittadini, circa un centinaio, intervenuti ieri sera, nel consueto incontro settimanale con il sindaco di Lipari, Riccardo Gullo. Rifiuto alla riprese che è anche dell’amministrazione comunale liparese. «Il no – dichiara Gullo – è motivato dall’atteggiamento da loro tenuto, a proposito dell’incendio, sia nei confronti della cittadinanza che dell’amministrazione comunale. Se dovessero cambiare atteggiamento, la possibilità di consentire nuove riprese sarà riproposta alla valutazione degli strombolani».

I rappresentanti della società “11 Marzo film” aveva richiesto richiesto al sindaco Riccardo Gullo un permesso, per girare sull’isola, le scene mancanti per ultimare la produzione televisiva. Lo aveva comunicato alla cittadinanza, lo stesso primo cittadino, durante un incontro con gli abitanti, evidenziando che, prima di dare una risposta, si riservava di discuterne con gli isolani.

L’incendio si era sviluppato intorno alle 9 di mercoledì 25 maggio nella località soprastante San Vincenzo: le fiamme erano divampate sull’isola di Stromboli, interessando diversi ettari di alberi, vegetazione e anche alcune abitazioni. Il vento di scirocco sulle isole aveva poi propagato l’incendio per almeno cinque ettari di macchia mediterranea, ridotta in cenere.

Dopo l’incendio  e la distruzione di gran parte della macchia mediterranea sulle pendici del vulcano, il 12 agosto l’abitato di Stromboli è stato devastato anche dall’alluvione che si è abbattuta sull’isola. Il fiume di fango che ha invaso il paese sarebbe stato causato proprio dal dilavamento della montagna in seguito all’incendio che ha mandato in fumo la vegetazione.

Il disastro di Stromboli, gli isolani l’avevano previsto con un mese di anticipo



Leggi tutto

L’articolo Stromboli dice “no” alle riprese della fiction Rai dopo l’incendio sul set che ha distrutto 5 ettari di vegetazione è stato scritto il 2022-09-04 09:07:33 da ed è stato pubblicato su mattinopadova.gelocal.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *