Assistente sociale di Favara aggredita dalla madre di un disabile

0

[ad_1]

Un’assistente sociale del Comune di Favara è stata aggredita da una settantenne che le ha messo le mani al collo. Quando in via Silone, alla «Villa Liberty», sono giunti i carabinieri non c’era più traccia della donna che accompagnava il figlio disabile assistito dal servizio socio-assistenziale.

L’assistente sociale non ha fatto ricorso ai medici e ha formalizzato una denuncia – a carico di ignoti – per percosse.

Non sarà difficile per i carabinieri identificare la settantenne, visto che negli uffici di via Silone il figlio è conosciuto in quanto assistito. L’aggressione è maturata mentre l’assistente sociale cercava di far spostare nell’anticamera dell’ufficio tutti coloro che, in fila e in gruppetti, affollavano lo sportello dove l’impiegata prestava servizio.
Il figlio della settantenne doveva essere il prossimo a entrare e la reazione sconsiderata della donna sarebbe maturata nell’esatto momento in cui si sono visti allontanare.

[ad_2]
L’articolo Assistente sociale di Favara aggredita dalla madre di un disabile
agrigento.gds.it è stato pubblicato il 2023-08-01 10:23:57 da

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More