Cimitero di Salea, il Comune di Albenga replica alla minoranza: “Polemiche strumentali. Uffici al lavoro”

0

[ad_1]

Albenga. Il consiglio comunale di Albenga dello scorso mercoledì 26 luglio è stato teatro di polemiche, in particolare sulle mozioni presentate dalla minoranza, una della quali inerenti la situazione del cimitero di Salea. E dopo l’attacco dei consiglieri di minoranza, è arrivata la replica dell’amministrazione Tomatis.

Afferma il consigliere Secco: “Visto che molto probabilmente i consiglieri di minoranza hanno delle grossissime difficoltà a capire l’italiano ci troviamo costretti a dover tentare di spiegare meglio come stanno le cose. Durante il consiglio comunale del 26 luglio non è stato ovviamente negata la necessità di alcuni interventi. Siamo ben consapevoli dello stato della strada che porta al cimitero di Salea, infatti la situazione è già stata presa in carico dagli uffici comunali”.

“Purtroppo in passato nella zona erano stati realizzati dei terrazzamenti che ostruivano il normale e regolare deflusso delle acque che venivano convogliate lungo la strada determinando il dissesto della stessa. Prima di poter provvedere al rifacimento della strada e del piazzale, è necessario quindi risolvere questa delicata situazione. Fa specie che la progettazione e la valutazione dell’aspetto idrogeologico della zona sia stata redatta da un architetto e da un ingegnere vicini ai consiglieri di minoranza che oggi attaccano per la situazione determinata proprio da questi interventi”, ha concluso.

Aggiunge il consigliere Ilaria Calleri: “Dispiace, ma purtroppo siamo abituati, alla superficialità con la quale vengono affrontate le cose dai consiglieri di minoranza che forse non comprendono quanto abbiamo spiegato anche in consiglio comunale o, più facilmente, fingono di non comprendere per poter far polemica e strumentalizzare.

“La nostra amministrazione farà il possibile per risolvere la situazione della strada che porta al Cimitero di Salea, tant’è vero che gli uffici stanno già valutando le possibili soluzioni al problema. Purtroppo le tempistiche non possono essere immediate proprio per la particolarità del problema che necessita uno studio preciso per la corretta regimazione delle acque, ma ascoltiamo sempre i cittadini e le necessità del territorio”.

 



[ad_2]

Source link

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More