«Cocaina nell’auto dell’imprenditore», Loprieno torna a processo

0

[ad_1]

BARI – A ottobre il gup Antonella Cafagna ha stabilito che i 26 grammi di cocaina nascosti nell’auto di un imprenditore per «punirlo» di una relazione extraconiugale integrano al più una simulazione di reato, e dunque ha fatto cadere le accuse di detenzione e spaccio di stupefacenti contro l’avvocato Gaetano Filograno e il suo amico-collega Nicola Loprieno, consigliere comunale di Bari che nel frattempo si è rituffato nella campagna elettorale del centrosinistra. Ma giovedì il processo si riapre davanti alla Corte d’appello.

La Procura di Bari ha infatti impugnato sia la sentenza di assoluzione in abbreviato per Loprieno, che il «non luogo a procedere» pronunciato in udienza preliminare nei confronti del consigliere comunale. Per Loprieno l’appello è stato già fissato davanti alla Quarta sezione (presidente Grillo, relatore Savelli), con i pm Claudio Pinto e Savina Toscani che chiedono – per quanto riguarda Loprieno – di far ripartire il processo con l’emissione del decreto che dispone il giudizio…

CONTINUA A LEGGERE SULL’EDIZIONE CARTACEA O SULLA NOSTRA DIGITAL EDITION



[ad_2]
Leggi tutto l’articolo «Cocaina nell’auto dell’imprenditore», Loprieno torna a processo
www.lagazzettadelmezzogiorno.it è stato pubblicato il 2024-04-15 10:18:37 da

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More