Consiglio comunale a Imperia, il sindaco Scajola abbandona l’aula stufo delle discussioni  – Imperianews.it

0

[ad_1]

In conclusione del consiglio comunale sono state presentate due interpellanze, nonostante la mozione d’ordine del consigliere Davide La Monica, del gruppo Avanti. La Monica ha sostenuto che le due pratiche, avendo un argomento ben specifico, fossero interrogazioni da presentare nello spazio delle “question time” e non interpellanze, accusando le parti proponenti “di aver così aggirato il limite di cinque interrogazioni per consiglio comunale“. Tali accuse hanno acceso la discussione e il sindaco vista anche l’ora tarda, ha deciso di lasciare l’aula anticipatamente esternando la propria insofferenza. 

La prima interpellanza è presentata dalla consigliera del gruppo Imperia Rinasce, Daniela Bozzano, con oggetto la destinazione della nuova spiaggia di località Garbella, il tratto compreso tra la Foce del Torrente Prino e la Torre Prarola.

Le parole della consigliera Bozzano: “La spiaggia costituisce un angolo tranquillo della nostra costa e per tali motivi prediletta da residenti e turisti di nicchia. Recentemente è stata inserita nel piano di riorganizzazione litoranee, si chiede se è intenzione dell’amministrazione affidare a terzi la gestione della spiaggia con la creazione di uno stabilimento balenare o una spiaggia libera attrezzata, nonostante le proteste dei frequentatori”.

La risposta dell’assessore Ester D’Agostino: “Nel piano di riutilizzo delle aree marittime abbiamo previsto, per questa spiaggia, un’area per la realizzazione di una struttura balneare accessibile: si tratta di 80 metri di fronte mare, su un totale di 152,60 metri,  72 metri rimarranno liberi.

I vantaggi di avere un’area attrezzata a fianco di una spiaggia libera sono la presenza di un presidio in quell’area, un controllo maggiore, inoltre chi gestirà l’area attrezzata avrà l’obbligo di tenere pulita anche la spiaggia libera.

La seconda interpellanza è della consigliera del gruppo Pd Deborah Bellotti e riguarda le campagne di sensibilizzazione ambientale per la riduzione dei rifiuti e il miglioramento della raccolta differenziata che sono previse dal contratto con l’azienda appaltatrice.

L’assessore Giuseppe Fossati ha riportato le diverse iniziative che si sono svolte negli anni, tra cui: “Nel 2020 l’attività di comunicazione è stata modesta, a causa del covid.

Nel 2021, da luglio, si è partiti con comunicazioni per i servizi dedicati ai non residenti, che non sono però state particolarmente efficaci. Sono stati attivati sportelli, è stato attivato un numero verde e un numero telefonico mobile, introdotto il sito web, un’applicazione, e si sono svolte diverse campagne formative.

Nel 2022, c’è stata una forte campagna di comunicazione dopo l’attivazione delle isole Iseco, sono stati fatti dei punti informativi a Oneglia e a Porto Maurizio, dei point e dei gazebi.

Nel 2023 è stato attivato il servizio eco-oil e le isole smoke free in due spiagge della città, partirà anche la comunicazione nelle scuole“.



[ad_2]

Source link

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More