Il ministro Paolo Zangrillo nel savonese: incontro con il candidato sindaco di Albenga Nicola Podio

0

[ad_1]

Albenga. Deroga sugli spazi assunzionali per il corpo di polizia locale e per gli assistenti sociali, e digitalizzazione della pubblica amministrazione. Sono questi alcuni dei temi affrontati nel corso della serata di ieri dal candidato sindaco del centrodestra albenganese Nicola Podio insieme al ministro della Pubblica Amministrazione Paolo Zangrillo. L’esponente del governo italiano ha fatto tappa nel savonese in occasione del lancio della campagna elettorale per le elezioni europee e amministrative in programma il prossimo giugno.

Dichiara Nicola Podio: “Ieri ho avuto il piacere di scambiare alcune parole in modo informare con il ministro della Pubblica Amministrazione, Paolo Zangrillo. Ho colto l’occasione per parlargli di Albenga, evidenziandone il suo notevole potenziale. Ho spiegato al ministro Zangrillo le ragioni che mi hanno spinto a candidarmi come sindaco, supportato da tutte le forze del centrodestra ingauno e dai numerosi cittadini desiderosi di un cambiamento. Con il ministro abbiamo affrontato diverse questioni molto importanti per la nostra città, dalle deroghe sugli spazi assunzionali per la polizia locale e gli assistenti sociali, fino alla necessità di promuovere la digitalizzazione della pubblica amministrazione”.

“Nel corso del suo primo anno di attività – sottolinea il candidato sindaco albenganese -, il governo guidato da Giorgia Meloni ha dimostrato un notevole pragmatismo. Grazie alla futura amministrazione di centrodestra da me guidata, Albenga potrà contare sull’attenzione che l’esecutivo riserverà al territorio ingauno, anche grazie al convinto sostegno delle forze politiche locali che hanno abbracciato il mio progetto amministrativo. Dalla sicurezza al turismo, fino alla valorizzazione del vasto patrimonio enogastronomico e paesaggistico, la collaborazione tra il Comune e il governo sarà un elemento centrale durante il mio mandato”, conclude Podio.



[ad_2]

Source link

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More