Lector in terra lecti, edizione zero per il premio dedicato a Quintino D’Alfonso

0

[ad_1]

Al via il premio Lector in terra lecti, dedicato a Quintino D’Alfonso, padre del deputato Luciano D’Alfonso. Iscrizioni entro il 31 agosto, prove e premiazione il 16 settembre.

È al nastro di partenza l’edizione zero del Premio “Lector in terra Lecti. Quintino Festival dei lettori. Alle falde della Majella, nel cuore del bacino minerario” promossa, insieme all’Officina dell’on. Luciano D’Alfonso, dall’associazione WOO, dalla Fondazione Europa prossima e dall’associazione Pietrara conviviale. L’appuntamento culturale, pensato in memoria di Quintino D’Alfonso (padre del deputato), si pone quale testimonianza del suo impegno civile e del suo essersi costituito esempio per i tanti che hanno avuto il privilegio di incrociarlo lungo il cammino della vita.

“L’istituzione del premio – ha spiegato l’on. D’Alfonso – vuole sostenere una postura collettiva a favore della lettura, esaltando come valore l’illustrazione di ciò che si è letto e riattivando le piazzette dei piccoli centri con il coinvolgimento della collettività che pensa e discute, realizzando opinione pubblica su ciò che vale. Sarà un’occasione di confronto per i bambini, per i giovani e per coloro che si rimettono in cammino nell’età della saggezza”.

Il Premio mira a promuovere il trasferimento del merito del libro dall’autore al lettore, attraverso interventi che presentino le opere prescelte nei luoghi più significativi del territorio comunale di Lettomanoppello (PE) quali: Piazza Marcinelle, Largo Assunta, Belvedere Falcone e Borsellino, Largo Martorella (davanti la Chiesa di San Nicola), Piazza Umberto I, Largo Piccirilli, Portico Lungo Via N. Bixio, Largo Via Collarso I, Piazzatta in Via Cappellini, Porticato in Piazza Umberto I.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE. Possono partecipare all’avviso pubblico e candidarsi a illustrare in pubblico il libro, scelto dalla giuria, i ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado, gli studenti universitari e i saggi che scelgono di rimettersi in cammino. Nel dettaglio sono previste 4 categorie:
studenti delle scuole medie (fino a 14 anni);
studenti delle scuole superiori (fino a 19 anni);
studenti universitari (fino a 25 anni);
saggi (da 60 anni in poi).
Per ciascun libro in concorso potranno partecipare fino ad un massimo di 10 concorrenti. Laddove il numero delle richieste pervenute fosse superiore a 10, l’ammissione al bando di concorso sarà sottoposta alla trasmissione di un video di due minuti di presentazione della motivazione.
Per iscriversi è necessario inviare all’indirizzo e-mail lectorinterralecti@gmail.com entro il 31 agosto 2023 la domanda di partecipazione, compilata e sottoscritta, e la copia di un documento di identità.

I LIBRI SCELTI. La giuria ha selezionato questi testi per l’illustrazione:
studenti delle scuole medie (fino a 14 anni): Francesca la Mantia, La montagna capovolta;
studenti delle scuole superiori (fino a 19 anni): Elsa Morante, L’isola di Arturo;
studenti universitari (fino a 25 anni): Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Il gattopardo;
saggi (da 60 anni in poi): Remo Rapino, Vita morte e miracoli di Bonfiglio Liborio.

LA PROVA. La prova di illustrazione si terrà sabato 16 settembre 2023 nei luoghi di confronto più significativi del territorio di Lettomanoppello e consiste in una illustrazione del libro individuato dalla giuria, avendo a disposizione un massimo di cinque minuti, per raccontare e dare vita all’interpretazione del testo. La valutazione sarà effettuata da un collegio di esperti caratterizzati da professionalità e competenza tenendo conto della qualità dell’illustrazione, dell’originalità e della capacità di emozionare e di comunicare idee e valori. Saranno elementi di valutazione ulteriore la descrizione della copertina e il commento sull’opera.

PREMI. La premiazione avverrà nel corso di una cerimonia che si terrà a Lettomanoppello, alla presenza di autorità ed esponenti del mondo culturale, al termine delle illustrazioni. Verranno premiate le tre migliori illustrazioni che riusciranno a focalizzare il proprio pensiero nell’esposizione in pubblico dei libri scelti. In ognuna delle categorie saranno individuati il primo, il secondo e il terzo classificato che riceveranno i premi, che consistono in 1.000 euro per i primi classificati, 600 euro per i secondi e 300 per i terzi.

TESTO DEL BANDO. Il bando integrale è consultabile sui siti web lucianodalfonso.it, www.woomezzometroquadro.org/woo-aps, pietraraconviviale.it e sulla pagina Facebook della Fondazione Europa prossima.

L’edizione zero è riconosciuta e incoraggiata dall’Istituto Nazionale Documentazione, Innovazione e Ricerca educativa; dal Centro per il Libro e la Lettura; dall’Associazione Italiana Editori; dalla Provincia di Pescara; dal Comune di Lettomanoppello; dall’associazione I Borghi più belli d’Italia – Abruzzo e Molise; dall’Istituto comprensivo di Manoppello; dall’associazione culturale Ennio Flaiano e da Confimi Industria Abruzzo.

 



[ad_2]

Source link

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More