Nas nei ristoranti di Terracina e Ponza, sull’isola irregolari 15 ristoranti su 34

0

[ad_1]

Dal 13 al 16 luglio i militari del NAS di Latina sono entrati in azione – con il supporto dei colleghi di Ponza, Terracina e Frosinone, del Nucleo Elicotteri di Pratica di Mare e della motovedetta della Compagnia di Formia – nell’ambito di un servizio coordinato disposto dal Gruppo CC per la Tutela della Salute, mirato al controllo degli esercizi pubblici nelle località turistiche, aree della movida e dei principali eventi di aggregazione, per garantire la tutela della salute dei consumatori.

A Ponza 15 ristoranti su 34 sono stati sanzionati; inoltre, sono stati sequestrati 620 kg di prodotti ittici e alimenti vari in mancanza di documentazione attestante la tracciabilità per un valore di 10.000 euro. Elevate 18 violazioni amministrative contestate per complessivi 17.000 euro (le violazioni contestate riguardano carenze igienico sanitarie e strutturali di ambienti adibiti alla preparazione e somministrazione dei pasti, oltre all’inadeguatezza delle procedure di autocontrollo basate su sistema HACCP e la mancata tracciabilità dei prodotti alimentari). 13 persone sono state segnalate.

A Terracina, invece, 3 ristoranti su 6 hanno avuto delle irregolarità, con 40 kg di pesce sequestrato, 3500 euro di multe elevate e una sospensione di un’attività di ristorazione per gravi carenze igienico-sanitarie.



[ad_2]
L’articolo Nas nei ristoranti di Terracina e Ponza, sull’isola irregolari 15 ristoranti su 34
www.latina24ore.it è stato pubblicato il 2023-07-19 14:32:29 da Redazione

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More