Nuovo Basket Aquilano, inizia l’avventura in Serie B: “Tanto entusiasmo nello spirito di sempre”

0

[ad_1]

L’AQUILA – Presentata la squadra del Nuovo Basket Aquilano che affronterà la nuova stagione sportiva in serie B.

Si è svolta questa mattina a Palazzo Fibbioni la conferenza stampa di presentazione alla presenza del sindaco Pierluigi Biondi della squadra del Nuovo Basket Aquilano che inizia il suo percorso sportivo in serie B. Domenica 1° ottobre la prima sfida con la Virtus Roma. “Ci ritroviamo con l’entusiasmo con cui abbiamo affrontato il campionato precedente – ha sottolineato il presidente Roberto Nardecchia al microfono del Capoluogo.it – sapendo che dobbiamo far fronte a un altro livello di difficoltà. La voglia di continuare nel solco della cultura del lavoro e del sacrificio è quella di sempre, così come percepiamo la passione della cittadinanza. Nella prima giornata riceveremo la Virtus Roma, una delle grandi del panorama italiano che ha nel palmarès anche la Coppa dei Campioni, la Coppa Intercontinentale, lo scudetto e altro ancora, questo dà il senso dell’importanza del campionato che andiamo ad affrontare”.
“Sarà un inizio di campionato importante – ha aggiunto il coach Federico D’Addio – avremo il piacere di affrontare una delle società più importanti  per un inizio non semplice, ma che sicuramente ci darà sprono a fare cose altrettanto importanti, come del resto stiamo facendo dall’inizio del raduno”.
“Tanto orgoglio”, quindi, nelle parole del capitano Massimiliano Nardecchia: “Si tratta di un campionato con squadre e giocatori sicuramente più esperti di noi rispetto a questa categoria, ma daremo sempre il massimo e ci stiamo preparando puntando sul nostro atletismo, per sfruttare l’arma della fisicità, essendo la squadra più giovane”.

 

nuovo basket aquilano

La squadra

La guida tecnica affidata al nuovo coach Federico D’Addio, allenatore casertano di notevole e comprovata esperienzaaffiancato da uno staff tutto aquilano, con l’assistente Luca Di Sabbato, il preparatore atletico Cristian Berardi, la fisioterapista Cristina Risetti, il medico sociale Giancarlo Torlone, il team manager Roberto Ciuffini, il Direttore Tecnico del club Paolo Nardecchia e i dirigenti Mauro Tuccella, Dante Elleboro, Fabrizio Santomaggio e Marco Visioni, coordinati dal Presidente Roberto Nardecchia.
Una rosa formata da tante conferme dei protagonisti che hanno conquistato la promozione nella passata stagione, implementati dall’arrivo del nuovo playmaker Vincenzo Provenzani, classe 1999 per 185 cm, nella scorsa stagione alla Viola Reggio Calabria, dove era arrivato proveniente da campionati importanti disputati nella cadetteria, con Cassino, Sant’Antimo, Real Sebastiani Rieti, Partenope Napoli, Alfa Catania e Stella Azzurra Roma e dal ritorno dell’aquilanissimo Paolo Belmaggio, classe 2003 per 202 cm, di ritorno da un anno molto positivo giocato in C Gold a Roma con la Tiber, per motivi di studio.
Conferme importanti quelle di altri 3 atleti non “autoctoni” del gruppo, ma che hanno saputo calarsi nella realtà aquilana mettendo in mostra, oltre le proprie doti tecniche, quelle di grande identificazione con lo spirito del club e della città, che li ha resi subito beniamini del pubblico: si tratta dell’argentino Leandro “Leo” Cecchi, al terzo anno in maglia biancoblù – uno dei migliori realizzatori dell’intero panorama di C Gold nazionale della passata stagione – e di Patrisio Cicivè e Michele D’Ambrosio, due autentiche colonne sotto canestro, tra i migliori lunghi in assoluto dello scorso torneo, oltre che ragazzi di grande impatto su ogni singola gara per intensità e presenza.
Saranno ben 8 su 12 gli aquilani provenienti dal Settore Minibasket e poi Giovanile del club, un autentico record a livello italiano a testimonianza della bontà da sempre espressa dalla società aquilana nella cura dei ragazzi: Massimiliano Nardecchia, capitano al decimo anno seniores, classe 1995 per 186 cm; Giulio Antonini, uno dei migliori giocatori unanimamente riconosciuti per classe e talento di C Gold nella passata stagione, classe 1997 per 186 cm; Daniele Aristotile, reduce da una grande stagione in cabina di regia al fianco del Chucho Nessi, classe 2001 per 180 cm; Lorenzo Caldarelli, guardia di grande intensità a tutto campo, classe 2001 per 186 cm; Niccolò Nardecchia, ala tiratrice classe 2002 per 188 cm; Francesco Tuccella, ala classe 2004 per 191 cm, reduce da una stagione importante con tanti minuti in campo ed Andrea Miconi, 2004 per 186 e 191 cm, al secondo anno tra i seniores per confermare la fiducia di tutti nelle suoi confronti.

nuovo basket aquilano

[ad_2]

Source link

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More