Omicidio in via dei Pescatori a Genova, il minore fermato confessa: “L’ho ucciso io”

0


Genova – Genova. “L’ho ucciso io. Ero andato a casa sua per chiedergli di cancellare il mio numero di telefono perché mi molestava via chat. Abbiamo litigato e l’ho colpito”. Sono le prime parole di Marco (il nome è di fantasia per tutelare la privacy di minorenne), il ragazzo di 17 anni che è in stato di fermo in questura con l’accusa di aver ucciso Ahmed Chawqui, il marocchino di 55 anni morto al pronto soccorso dell’ospedale Galliera dopo essere stato colpito ieri pomeriggio con quattro coltellate nel suo appartamento di via Dei Pescatori alla Foce.

Marco si è presentato questa mattina all’alba nella caserma dei carabinieri di Chiavari insieme alla sorella maggiorenne che vive nel Tigullio. Ai militari che lo hanno preso a sommarie informazioni ha raccontato di essere lui l’autore del delitto: “Sono quello che cercano a Genova per la morte del nordafricano. L’ho colpito dopo una lite ero andato nella sua casa della Foce perchè…


Leggi tutto l’articolo Omicidio in via dei Pescatori a Genova, il minore fermato confessa: “L’ho ucciso io”
www.ilsecoloxix.it è stato pubblicato il 2023-11-16 15:29:00 da Danilo D’Anna, Tommaso Fregatti

Potrebbe piacerti anche

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More