Primo semestre 2023 segna lo ‘sboom’ dell’economia genovese – Notizie

0

[ad_1]



Per l’economia genovese il primo
semestre dell’anno ha segnato uno “sboom”. “Abbiamo usato questo
termine per indicare non una frenata ma un rallentamento, perché
abbiamo ancora un leggero aumento sia del Pil che dei fatturati,
ma è terminata la ripresa post Covid con un ritorno ad una
crescita a ritmi più moderati rispetto a quella degli ultimi due
anni” sintetizza il presidente di Confindustria Genova, Umberto
Risso, presentando gli indicatori economici relativi al primo
semestre 2023 e le prospettive per il secondo semestre elaborati
dal centro studi dell’associazione. Il fatturato complessivo
Italia di industria e servizi è sostanzialmente fermo, a +0,5%,
quello estero segna un +0,7%, gli ordini Italia +1,6%, quelli da
clienti esteri +0,7%, i prezzi vendita sono saliti dello 0,2%,
il costo del lavoro +2% e gli occupati +1,3%.


   
In particolare cala l’industria manifatturiera (produzione
-0,6%, fatturato Italia -0,1%, fatturato estero +2,1%, ordini
Italia +3,2%, ordini estero +1,4%), ad eccezione della
cantieristica navale che segna invece un aumento di produzione
del 4,7%, così come le aziende dell’elettronica e dell’It
(+1,1%). E cala la marginalità delle aziende manifatturiere:
-1,3%. “C’è un rallentamento nei fatturati e nelle vendite, ma
la prospettiva sugli ordini non è così negativa” sottolinea
Risso. Bene invece il settore del turismo che nel primo semestre
dell’anno ha visto crescere del 4,5% il fatturato Italia e
dell’1,8% quello estero, i prezzi del 6,5% e gli occupati del
4,3%, grazie al forte incremento soprattutto di presenze e
arrivi di turisti stranieri. E bene anche finanza, assicurazioni
e sanità privata, contro i “risultati deludenti” di trasporti,
logistica ed energia. Per quanto riguarda le previsioni per il
secondo semestre, c’è un moderato ottimismo. Le previsioni
delle aziende genovesi indicano un aumento moderato del
fatturato, derivante da una migliore dinamica del commercio con
l’estero.


   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

[ad_2]

Source link

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More