Proteste alla Karol Spa di Palermo, Zummo: “Calendarizzati i pagamenti”

0

[ad_1]

il presidente Marzo Zummo, avvocato, rassicura i dipendenti: “Ci stiamo mettendo in regola con giugno e non solo”

PALERMO – Due mesi di arretrati, monta la protesta dei dipendenti della Rsa gestita da Karol Spa, ma il presidente Marzo Zummo, avvocato, rassicura i dipendenti: “Ci stiamo mettendo in regola con giugno, presto pagheremo la quattordicesima e i due arretrati, tra settembre e ottobre, saranno corrisposti”. Sullo sfondo ci sono i quasi 7 milioni di euro che la Karol Spa vanta nei confronti dell’Asp di Palermo, come ricorda Zummo.

La protesta dei lavoratori

Tre sigle sindacali, Cgil Fp, Uil Fpl e Fial Palermo attaccano, ritenendo “la gestione della Karol instabile e responsabile dei gravi disagi economici familiari di ciascun dipendente, determinati dai mancati pagamenti degli stipendi che, inevitabilmente, si stanno ripercuotendo anche sullo stato psicologico dei lavoratori, rischiando di inficiare l’assistenza da fornire ai pazienti, per mancanza di serenità”.

E ancora, “l’assemblea dei lavoratori – scrivono i sindacati – ha ritenuto offensive le ultime dichiarazioni rilasciate dal presidente Marco Zummo, che comunicava il via ai bonifici per il pagamento degli stipendi del mese di giugno, in quanto i pagamenti sono stati disposti parzialmente, solo per alcuni dipendenti con palese disparità di trattamento”.

“Adiremo le vie legali”

“I lavoratori – insistono i sindacati – chiedono, dopo mesi di mancanza di retribuzione, di avere corrisposto quanto dovuto con regolare busta paga, avvertendo l’Azienda, che se quanto richiesto non avverrà in tempi ristretti, procederanno per le vie legali, al fine di ottenere quanto maturato e loro spettante di diritto”.

Interviene il presidente Zummo

L’avvocato Zummo getta acqua sul fuoco, ricordando che “da ottobre ad adesso siamo solo con due mesi di arretrato, mensilmente è stato pagato sempre uno stipendio, è saltato solo a maggio. Ci stiamo mettendo in regola con giugno, avendolo pagato e a giorni pagheremo la quattordicesima, ho scritto ai lavoratori che i due arretrati, tra settembre e ottobre saranno integralmente corrisposti”.

I crediti vantati nei confronti dell’Asp Palermo

I lavoratori lamentano che l’Asp avrebbe corrisposto il dovuto ai vertici dell’azienda, ma l’avvocato Zummo ricorda che “l’azienda vanta 2 milioni di euro di crediti dall’Asp palermitana e c’è una partita aperta sulla Cta Stagno, sulla quale c’è stata una pronuncia del tribunale di Palermo, per la quale avanziamo 4,8 milioni di euro”.
L’avvocato ricorda anche la Karol sarebbe soggetta a una tariffa, “pro die”, inferiore rispetto a quella applicata ad altre realtà, e aggiunge: il comparto sociosanitario, come ha denunciato Ruggeri di Confindustria su LiveSicilia, si trova in uno stato di default perché le rette non si rivedono da 20 anni e la situazione è diventata grave a seguito dei postumi post pandemici, aggravati dalle conseguenze economiche sui costi dell’energia e innalzamento dei tassi di interesse, collegati, come è noto, alla congiuntura dell’Ucraina”.
L’avvocato Zummo conclude rinnovando solidarietà ai dipendenti che stanno subendo il ritardo dei pagamenti “ma l’azienda sta assumendo ogni iniziativa per risolvere la congiuntura”.

[ad_2]
L’articolo Proteste alla Karol Spa di Palermo, Zummo: “Calendarizzati i pagamenti”
livesicilia.it è stato pubblicato il 2023-08-01 15:41:21 da Redazione

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More