Restyling del terminal, nuovi gate ed energia green: ecco il piano Gesap

0


La società di gestione del Falcone-Borsellino presenta il piano di investimenti per i prossimi 4 anni

PALERMO – Oltre 68 milioni di investimenti nei prossimi quattro anni (64 nel periodo 2020/2023) – 252 milioni in dieci anni (piano di sviluppo 2023/2033 approvato da Enac) – di cui oltre cento impegnati nel periodo 2023/2027. E’ questo il piano degli interventi infrastrutturali presentato da Gesap, la società di gestione dell’aeroporto internazionale Falcone Borsellino di Palermo, presentato alla Camera di commercio di Palermo ed Enna. Soldi che serviranno per realizzare nuove opere (in corso e da avviare) e adeguamenti delle strutture esistenti.

Tra gli investimenti ci sono il potenziamento e l’adeguamento delle infrastrutture airside (cioè le infrastrutture di volo ndr), con un costo di sette milioni di euro, e la realizzazione degli impianti per la fornitura della rete elettrica alle piazzole di sosta aeromobili. Questo intervento diminuirà i mezzi circolanti sul piazzale, riducendo quindi l’inquinamento atmosferico e quello acustico.

Previsti, inoltre, 18,4 milioni per il secondo lotto dei lavori di adeguamento sismico e ristrutturazione terminal passeggeri, mentre saranno investiti 4,2 milioni per i nuovi gate in sala imbarchi. Due milioni di euro, inoltre, sono stati previsti per la produzione di energia verde attraverso campi fotovoltaici all’interno del sedime aeroportuale per l’accumulo su larga scala e due milioni di euro per l’adeguamento del depuratore esistente.

Sono alcune delle novità che emergono dal piano degli investimenti di Gesap, la società di gestione dello scalo aereo palermitano, presentato oggi alla Camera di commercio di Palermo ed Enna. Nel piano ci sono venti milioni per lo sviluppo dell’area extra Schengen che avrà più spazi per i passeggeri e fino a quattro nuovi gate; 7,4 milioni, invece, saranno necessari per l’ampliamento di seimila metri quadrati del parcheggio P2 con la creazione di 232 nuovi stalli di sosta destinati ai passeggeri. E poi c’è il parco storico-naturalistico a mare, per il quale saranno necessari quattro milioni di euro, con un percorso che collega il parco con l’aerostazione.


L’articolo Restyling del terminal, nuovi gate ed energia green: ecco il piano Gesap
livesicilia.it è stato pubblicato il 2023-10-30 11:20:49 da Redazione

Potrebbe piacerti anche

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More