Sanità, Canducci e Bottiglieri: «A San Benedetto si sta cancellando…

0

[ad_1]

SAN BENEDETTO – I consiglieri di minoranza affermano che la Murg si trasferirà al piano del Pronto Soccorso, ma senza strumentazione e medico volontario che copriva i turni notturni: «Inaccettabile che il sindaco Spazzafumo non dica nulla»

Paolo Canducci e Aurora Bottiglieri

 

di Giuseppe Di Marco

 

«I sindacati ci hanno avvertito che la Medicina d’Urgenza sarà spostata al piano del Pronto Soccorso, senza attrezzature e senza medico che copre i turni notturni. Siamo di fronte ad una cancellazione della Murg». E’ con queste parole che Paolo Canducci Aurora Bottiglieri lanciano l’allarme su uno dei reparti chiave dell’ospedale “Madonna del Soccorso”.

 

I consiglieri parlano di una riorganizzazione imminente nel nosocomio rivierasco: «L’attuale Medicina d’Urgenza diventerà posteggio dei malati non gravi che dovrebbero essere ricoverati o dimessi – tuona il capogruppo dei VerdiQuesta è una cancellazione in piena regola della Murg, in quanto questo reparto è dotato di attrezzature che non possono essere spostate. A riprova di questa eliminazione, il sindacato ci ha detto che sarà eliminato il medico, pagato con fondi governativi, che volontariamente integra i turni del Pronto Soccorso».

 

Continua Canducci: «Con questa azione viene smentito quanto detto nell’incontro del 19 dicembre dalla dottoressa Natalini, che vedeva con favore la specializzazione degli ospedali. La Murg è fondamentale a San Benedetto, perché i suoi posti letto permettono che si liberi spazio in alcuni reparti di Ascoli. È un’eccellenza invidiata da tutte le Marche. Il nostro ospedale quindi diventa ulteriormente meno attrattivo, soprattutto per i medici. La sensazione è che altri medici lasceranno il Pronto Soccorso, visto che il personale medico non era assolutamente d’accordo con queste decisioni».

 

«La nostra Medicina d’Urgenza, di tipo semintensivo, venne creata sei anni e costò 300.000 euro – spiega la Bottiglieri – Con questa decisione verrà potenziata l’osservazione breve intensiva e diventerà “room” per ammissioni e dimissioni, ma l’assistenza sarà fatta solo dagli infermieri. Questa c’è anche in altre province, ma sempre affiancata da una Murg funzionante. I soldi persi verranno recuperati dalle altre Ast. Trovo inaccettabile che il nostro sindaco non stia facendo nulla per la nostra sanità: qui si accettano supinamente le decisioni prese a livello regionale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page

[ad_2]
Leggi tutto l’articolo Sanità, Canducci e Bottiglieri: «A San Benedetto si sta cancellando…
www.cronachepicene.it è stato pubblicato il 2023-12-29 13:42:19 da Giuseppe Di Marco

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More