Se necessario arriveremo allo sciopero generale

0

[ad_1]

Se il Governo continua a non ascoltarci come ha fatto fino ad oggi e farà una legge (di bilancio, ndr) che non affronterà i nodi importanti, dai salari alla sanità pubblica, ma andrà in una direzione sola, per noi sbagliata, non esiteremo a mobilitarci, fino allo sciopero generale, se necessario“. Lo ha detto questa mattina il segretario generale della Cgil Maurizio Landini partecipando all’assemblea dei dipendenti del sistema culturale di Venezia, in sala San Leonardo. L’evento rientra nelle assemblee della Cgil in vista della manifestazione del 7 ottobre a Roma.

Il segretario generale della Cgil torna anche sulla questione dei contratti pirata, al centro dello sciopero confederale di ieri: “serve una legge sulla rappresentanza e il contratto collettivo nazionale del lavoro dovrebbe rappresentare tutte le forme di lavoro, a prescindere dal tipo. Oltre alla legge, serve garantire una quota oraria salariale minima, sotto la quale nessun contratto deve andare. L’introduzione del salario minimo non è alternativo alla contrattazione ma, anzi, le ridà forza e valore”. Infine, Landini ribadisce come la battaglia per i diritti dei lavoratori “passi inevitabilmente da una riforma fiscale”. 

[ad_2]
L’articolo “Se necessario arriveremo allo sciopero generale”
www.rainews.it è stato pubblicato il 2023-09-28 13:55:00 da

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More