si va verso il premierato

0


Dopo una riunione lampo del Consiglio dei ministri, in cui sono bastati 10 minuti per approvare sei decreti del Presidente del Consiglio dei ministri relativi all’organizzazione dei ministeri della salute, delle imprese e del Made in Italy, del turismo, della transizione ecologica (nella nuova denominazione di Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica), la presidente Giorgia Meloni si è riunita in un vertice con i due vice, Matteo Salvini e Antonio Tajani, per affrontare il tema delle riforme costituzionali. 

Presente anche la ministra Maria Elisabetta Alberti Casellati, titolare del dossier che affronta i cambiamenti della seconda parte della Costituzione, quella relativa all’Ordinamento della Repubblica. Oggi l’attenzione si concentra sul premierato, cioè l’elezione diretta del presidente del Consiglio, ma anche sul sistema di voto: la maggioranza è orientata su un maggioritario con un premio, forse al 55%. Il pacchetto dovrebbe poi arrivare in Consiglio dei ministri venerdì 3 novembre. 

Intanto la manovra è alla ricerca di una quadra, in particolare si deve trovare un accordo sulla cedolare secca al 26% per gli affitti brevi invisa a Forza Italia, e bisogna accelerare vista la promessa di farla approdare oggi in un testo definitivo al Senato. 

Il Mef starebbe anche cercando le coperture per evitare l’aumento dell’Iva sui beni per la prima infanzia.


L’articolo si va verso il premierato
www.rainews.it è stato pubblicato il 2023-10-30 12:47:00 da

Potrebbe piacerti anche

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More