Soumahoro, le spese pazze della moglie e della suocera

0



Centri estetici, abbigliamento firmato, in nome del famoso “diritto all’eleganza”, buoni ristoranti, gioielli, alberghi di lusso e persino un supermercato in Ruanda. Sono alcune delle “finalità private” con le quali venivano usati i fondi destinati ai migranti. ristoranti, gioiellerie, centri estetici, abbigliamento, negozi di cosmetica”.

I dettagli emergono dalle 152 pagine di ordinanza di custodia cautelare con cui il gip di Latina ha disposto gli arresti domiciliari per la moglie Liliane


L’articolo Soumahoro, le spese pazze della moglie e della suocera
roma.repubblica.it è stato pubblicato il 2023-10-30 16:14:35 da repubblicawww@repubblica.it (Redazione Repubblica.it)

Potrebbe piacerti anche

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More