Sul 40enne trovato morto a Campobasso ci sono tre indagati

0


ABRUZZO-MOLISE. Tre persone sono indagate per maltrattamenti nell’ambito dell’inchiesta per Carmine Petrillo, 40 anni, trovato morto domenica scorsa a Campobasso ai piedi delle ‘Torri’, nella zona universitaria della città.

I tre indagati, due dei quali residenti in Abruzzo e uno in Molise, sono difesi da Matteo Marcheggiani, del foro di Pescara e da Silvano Coromano di Campobasso.

Ieri, l’anatomopatologo Massimiliano Guerriero, ha eseguito l’autopsia sul corpo dell’uomo, su incarico della procura conferito alla presenza di Antonietta Fortunato, legale delle parti offese, moglie e familiari di Petrillo.

I risultati saranno resi noti entro 90 giorni. L’esame tossicologico servirà a stabilire le condizioni psicologiche e fisiche della vittima e se avesse assunto qualche farmaco particolare. Gli investigatori, proprio per la particolare dinamica che hanno caratterizzato le ultime ore in vita della persona deceduta vogliono fare chiarezza su tutti i punti.

Al momento sulla ricostruzione dei fatti trapelano pochissimi particolari, ma da quanto si è appreso i tre nomi iscritti nel registro degli indagati avrebbero avuto contatti con la vittima nell’ambiente lavorativo. Non è da escludere che Petrillo avesse avvertito qualche pressione, diventata un peso troppo pesante da sopportare (FONTE ANSA).


Leggi tutto l’articolo Sul 40enne trovato morto a Campobasso ci sono tre indagati
www.termolionline.it è stato pubblicato il 2023-11-18 20:09:09 da

Potrebbe piacerti anche

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More