Tragico incidente sul Gargano: minorenne in Rianimazione, autista 118 preso a testate

0

[ad_1]

FOGGIA – Nella notte del 6 gennaio, un tragico incidente stradale lungo la Statale 272 ha portato a conseguenze ancora più gravi a causa di un’incredibile aggressione al personale di soccorso.

La Fiat Panda coinvolta nello schianto contro un pilone dell’Enel trasportava due giovani, di cui uno in gravi condizioni, lungo la strada che collega San Giovanni Rotondo a San Marco in Lamis.

Dettagli dell’Incidente

Poco prima delle 4 del mattino, la Fiat Panda ha violentemente terminato la sua corsa contro un pilone di cemento.

Il passeggero, un 17enne, è stato estratto con difficoltà dai vigili del fuoco e trasportato in ospedale a Casa Sollievo della Sofferenza.

La prognosi è attualmente riservata, aggiungendo ulteriore preoccupazione all’incidente.

Anche il conducente del veicolo è rimasto ferito, ricevendo cure dagli operatori del 118 e venendo trasportato in ospedale per gli accertamenti del caso.

Sul luogo dell’incidente sono intervenute due ambulanze, i vigili del fuoco e i carabinieri di San Giovanni Rotondo per condurre le necessarie indagini.

Aggressione al Soccorritore

Ciò che avrebbe dovuto essere un intervento di routine da parte del personale del Servizio 118 si è trasformato in un atto di violenza inaspettato.

Il conducente della Fiat Panda, un giovane di 24 anni, ha aggredito brutalmente Vincenzo Tavaglione, un autista soccorritore di 42 anni, colpendolo con una testata in pieno volto.

Tavaglione, dipendente di Sanitaservice e originario di Peschici, è stato assistito dalla collega infermiera Carla Ciavarella e dal soccorritore Giuseppe Cavalli.

Dopo aver condotto gli incidentati al Pronto Soccorso di Casa Sollievo della Sofferenza, Tavaglione stesso ha dovuto richiedere cure per le ferite riportate durante l’aggressione.

[ad_2]
Leggi tutto l’articolo Tragico incidente sul Gargano: minorenne in Rianimazione, autista 118 preso a testate
www.statoquotidiano.it è stato pubblicato il 2024-01-06 12:05:17 da Redazione

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More