Ucciso a bastonate, non fu omicidio: patteggia 3 anni e mezzo

0


Da omicidio volontario a rissa. Alla fine Ahmed Boudra ha patteggiato tre anni e mezzo carcere. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sciacca, Antonino Cucinella, ha accolto la richiesta del difensore dell’imputato, l’avvocato Giuseppe La Barbera.

Il processo riguardava la morte di Abdelhakim Falquihi, di 29 anni, colpito nella tendopoli di Caltabellotta a colpi di bastoni e pietre il 18 novembre 2023. Nel corso di un incidente probatorio cinque testimoni avevano riferito che non si era trattato di “un’aggressione unilaterale da parte dell’indagato contro la vittima, ma una violenta contesa con reciproche aggressioni”.

ll gip aveva già sostituito la misura della custodia cautelare in carcere con quella meno afflittiva dei domiciliari. Se il reato non fosse stato derubricato l’indagato rischiava l’ergastolo.


L’articolo Ucciso a bastonate, non fu omicidio: patteggia 3 anni e mezzo
livesicilia.it è stato pubblicato il 2024-02-09 18:35:12 da Riccardo Lo Verso

Potrebbe piacerti anche

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More