Amadeus svela la line-up completa di ‘Arena Sukuzi dai 60 ai 2000’

Amadeus svela la line-up completa di ‘Arena Sukuzi dai 60 ai 2000’

Amadeus svela la line-up completa di ‘Arena Sukuzi dai 60 ai 2000’



Mentre i fan di Sanremo impazziscono per le foto di Amadeus con Gerry Scotti inneggiando ad una coconduzione sanremese tra i due, il conduttore e direttore artistico del festival svela la line-up completa delle tre serate con cui il 18, 19 e 20 settembre, con cui celebrerà per il terzo anno consecutivo la musica del passato, con artisti leggendari e canzoni iconiche che hanno segnato la nostra storia. Dopo i grandi successi del 2021 e del 2022, quest’anno, per la prima volta, si aggiungono all’evento gli anni 2000, per far così rivivere 50 anni di grandi hit della musica italiana e internazionale!

Le tre serate di “Arena Suzuki dai 60 ai 2000”, nate da un’idea dello stesso Amadeus, sono state annunciate durante il Festival di Sanremo e hanno registrato il sold out in pochissimo tempo. Andranno in onda su Rai1 in prima serata sabato 23 settembre, mercoledì 27 settembre e mercoledì 4 ottobre.

Sarà un viaggio nel tempo attraverso ricordi indelebili e canzoni simbolo di più generazioni, con gli artisti originali e i loro successi immortali che hanno fatto la storia degli anni ’60 ’70 ’80 ’90 e 2000 e che torneranno a riecheggiare in un’atmosfera di festa in quello che è un vero tempio della musica: l’Arena di Verona.

Amadeus e la sua squadra svelano oggi la line-up completa delle tre sere e alcuni dei tanti successi che il pubblico ascolterà, prima live e poi su Rai1.

Per il 18 settembre sono in scaletta: Simple Minds “Don’t You (Forget About Me)”, Trevor Horn (The Buggles) “Video Killed The Radio Star”, Paola & Chiara “Vamos A Bailar”, Haddaway “What Is Love”, Alan Sorrenti “Figli delle stelle”, Captain Sensible “Wot”, Las Ketchup “Aserejé”, Irene Grandi “Bruci la città”, Tavares “More Than A Woman”, Doctor & The Medics “Spirit In The Sky”, Iva Zanicchi “Zingara”, Rednex “Cotton Eye Joe”, Adriano Pappalardo “Ricominciamo”, The Sugarhill Gang “Rapper’s Delight” e Renga Nek “Angelo” e “Laura non c’è”.

Per il 19 settembre: Kool & The Gang “Celebration”, Gala “Freed From Desire”, Lorella Cuccarini “La notte vola”, Jimmy “Bo” Horne “Gimme Some”, Blue “One Love”, Le Vibrazioni “Dedicato a te”, Plastic Bertrand “Ça Plane Pour Moi”, Amedeo Minghi “1950”, Mietta “Angeli noi”, Haiducii “Dragostea Din Tei”, Orietta Berti “Fin che la barca va”, Ice Mc “Think About The Way”, The Rubettes “Sugar Baby Love”, Jalisse “Fiumi di parole” e Laid Back “Sunshine Reggae”.

Per il 20 settembre: Natalie Imbruglia “Torn”, Madcon “Beggin’”, George McCrae “Rock Your Baby”, Stadio “Grande figlio di puttana”, Alexia “Hu La La La”, Howard Jones “What Is Love”, Valeria Rossi “Tre parole”, Whigfield “Saturday Night”, Michele Zarrillo “Una rosa blu”, Cecilia Gayle “El Pam Pam”, Mal “Furia”, The Show “Mamma Mia”, Pino D’Angiò “Ma quale idea” e Eiffel 65 “Blue (Da Ba Dee)”.

Anche quest’anno, un cast stellare di oltre 40 artisti che alternerà le proprie hit ai brani lanciati direttamente dal padrone di abitazione Amadeus, nel ruolo che ben conosce, quello di dj. Da dietro una consolle, che sarà anche quest’anno uno dei nuclei fondamentali della scena, con Dj Massimo Alberti, Amadeus farà ascoltare il suo repertorio da dj-vocalist e le sue playlist dai 60 ai 2000. Radio 2 è la radio ufficiale. La produzione dello show è di Arcobaleno Tre.

La prima edizione di Arena Suzuki ’60 ’70 ’80 si è svolta nel 2021 e ha segnato la prima volta di Amadeus alla conduzione sul palco dell’Arena nella “sua” Verona e il suo ritorno dietro la consolle. Molte canzoni, infatti, sono le stesse che proponeva nelle serate in discoteca all’inizio della sua carriera e poi quando si è fatto strada nel mondo della radio. Dal 2021, ogni edizione è stata un successo di pubblico, sia in presenza che televisivo, registrando grandi ascolti ad ogni puntata.


L’articolo Amadeus svela la line-up completa di ‘Arena Sukuzi dai 60 ai 2000’
www.adnkronos.com è stato pubblicato il 2023-09-07 12:37:55 da webinfo@adnkronos.com (Web Info)