INCONTRO ANNUALE DEL CRAM ALL’AQUILA E A CHIETI CON DELEGATI DI 15 PAESI DA USA A SUDAFRICA | Ultime notizie di cronaca Abruzzo

0


L’AQUILA – Il Consiglio regionale degli Abruzzesi nel Mondo (CRAM) si prepara all’annuale assemblea dei suoi membri che, quest’anno, sarà ospitata all’Aquila il 2 novembre, a Palazzo dell’Emiciclo, sede del Consiglio regionale dell’Abruzzo. È prevista la partecipazione di 22 delegati delle comunità degli emigrati all’estero, rappresentanti degli Stati di Algeria, Argentina, Belgio, Brasile, Canada, Cuba, Emirati Arabi Uniti, Germania, Gran Bretagna, Paraguay, Stati Uniti, Sud Africa, Svizzera, Uruguay e Venezuela.

I lavori saranno guidati dal direttivo con a capo il presidente di Regione Abruzzo, Marco Marsilio, e composto dai consiglieri regionali Roberto Santangelo, Sabrina Bocchino e Sara Marcozzi, con il rappresentante dell’Osservatorio delle Associazioni, Antonio Innaurato.

L’iniziativa è voluta, promossa e finanziata direttamente dall’Assemblea Legislativa, tramite l’Ufficio di Presidenza guidato dal presidente Lorenzo Sospiri e supportata, per la parte organizzativa, dal Dipartimento Sviluppo Economico e Turismo di Regione Abruzzo in collaborazione con la Direzione Amministrativa del Consiglio regionale. Le attività del Cram sono sostenute dalla legge regionale istitutiva risalente al 1989, poi aggiornata con successive riforme fino all’ultima del 2017.

I lavori assembleari partiranno alle ore 10.00 di giovedì 2 e proseguiranno fino a sera e si chiuderanno con lo spettacolo “Transumanza musicale” a cura del Maestro Ambrogio Sparagna. Tra le tematiche in discussione il programma delle attività 2024, con alcune proposte da valutare come “l’Anno delle Radici” o la revisione della legge regionale che ha istituito la “Giornata degli abruzzesi nel mondo”. Oltre la sessione istituzionale, la delegazione sarà protagonista di due momenti di studio e approfondimento che si terranno all’Aquila e a Chieti.

La mattina del 3 novembre, con inizio alle ore 10.00, si svolgerà, nella Sala Ipogea di Palazzo dell’Emiciclo, il convegno dal titolo “Gli Italiani nel Mondo e il fenomeno migratorio abruzzese. Tra opportunità e difficoltà”. Nel corso della conferenza sarà celebrata la consegna del titolo onorifico di “Ambasciatore Onorario dell’Abruzzo nel Mondo” ai componenti del Cram.

Aprirà i lavori l’on. Giorgio Silli, sottosegretario di Stato agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale con deleghe riguardanti le politiche per gli Italiani nel mondo. Gli altri interventi saranno animati: dal presidente ANCI Abruzzo, Gianguido D’Alberto; Sergio Natalia, esperto di fenomeni migratori e curatore del volume “Terre in viaggio. Le rotte migratorie della Valle Roveto e della Valle di Nerfa nel Novecento”; Simonetta Ciranna e Patrizia Montuori, docenti del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile-Architettura e Ambientale – Università degli Studi dell’Aquila; Goffredo Palmerini, giornalista e scrittore esperto delle tematiche dell’emigrazione; Camillo Chiarieri, scrittore e divulgatore, esperto di emigrazione; Roberto Santangelo, vicepresidente Consiglio regionale e Consigliere Cram, che chiuderà il convegno. La moderazione dei lavori è affidata al giornalista Angelo De Nicola. Alle 15.30 è prevista una visita guidata alla città dell’Aquila.

Sabato 4 novembre il Cram si sposta a Chieti per il convegno, “Turismo delle radici. La ricerca delle proprie origini, il ritorno e la valorizzazione turistica del territorio”. L’incontro sarà ospitato nella “Sala Cascella” della Camera di Commercio Chieti-Pescara, in Largo Gian Battista Vico n. 3.

Dopo i saluti istituzionali, previsti alle ore 10.00, si entrerà nel vivo del confronto con le relazioni di Giovanni Maria De Vita, coordinatore per il Turismo delle Radici; Gianluigi Tombolini, sindaco di Numana e consigliere del vicepresidente del Consiglio dei ministri e Ministro degli Esteri Antonio Tajani per le attività di valorizzazione del turismo nei territori; Nicola Iannone, sindaco di Tornareccio; Giovanna Di Lello, giornalista, docente e direttrice del John Fante Festival, esperta e studiosa dei fenomeni migratori e autrice di un report per Migrantes sui rientri degli emigrati abruzzesi; Giuseppe Sommario, ricercatore Università La Cattolica di Milano e curatore del libro “Scoprirsi italiani. I viaggi delle radici in Italia”; Generoso D’Agnese e Geremia Mancini, autori dei Volumi Abruzzo Stars & Stripes ed esperti di emigrazione.

Le conclusioni saranno affidate a Daniele D’Amario, assessore al Turismo di Regione Abruzzo. I lavori saranno moderati da Sara Marcozzi, consigliere regionale e consigliere Cram. Alle ore 15.00 è programma la visita guidata alla città di Chieti.

Le giornate del Consiglio regionale degli Abruzzesi nel Mondo si chiuderanno alle 18.00, sempre nei locali della Camera di Commercio Chieti Pescara, con un evento aperto alla cittadinanza, durante il quale ciascun componente Cram potrà raccontare la sua esperienza legata all’emigrazione e la realtà associazionistica che rappresenta.

RIPRODUZIONE RISERVATA