“Messina punta sulla nuova fiera, Reggio la trasforma in un parco g…

0

[ad_1]

“Il derby dello Stretto, a causa delle scelte tecniche degli amaranto, vede trionfanti i peloritani. Messina: per essere bella ed attrattiva punta sulle “Nuova Fiera”, quale motore e volano di sviluppo economico del territorio. Reggio Calabria: smantella l’unico insediamento fieristico della città per trasformarlo in un parco giochi. Se si continua ad amministrare così, guidati dal radical chic pensiero, questa città non avrà futuro!”. Così, in un post social, Giuseppe Barbaro, imprenditore reggino e già presidente regionale dei giovani di Confagricoltura Calabria.

Barbaro mette in evidenza le differenze tra le due città dello Stretto nello sfruttare le fiere come volano di sviluppo, turismo e territorialità. A Messina la rilanciano, a Reggio la trasformano in un parco giochi. “Lo sviluppo di un territorio è reciproco al PIL che esso esprime. Polo fieristico significa: Attività produttive, di conseguenza sviluppo, quindi crescita culturale, dunque occupazione, in questo modo le giovani popolazioni rimangono sui territori e non emigrano. Ricordo che Reggio Calabria segna negli ultimi 15 anni circa 12.000 giovani emigrati, come ai tempi della guerra! Ricordo, anche, che qualcuno tempo fa parlava di ripopolamento, grazie ai flussi migratori, io sarei dell’idea di riuscire a trattenere la nostra bella gioventù!”, scrive ancora Barbaro.

[ad_2]
Leggi tutto l’articolo “Messina punta sulla nuova fiera, Reggio la trasforma in un parco g…
www.strettoweb.com è stato pubblicato il 2024-03-16 13:02:25 da Consolato Cicciù

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More