Niente Cpr ad Albenga, sarà a Diano Castello. Tomatis: “Ci siamo mossi subito e siamo riusciti a sventarlo”

0

[ad_1]

Albenga. Niente Centro di Permanenza per i Rimpatri ad Albenga: il Cpr della Liguria sarà realizzato nell’imperiese. Dovrebbe quindi essere definitivamente tramontata la possibilità di vedere realizzato nella città delle Torri il centro dedicato all’identificazione dei migranti in attesa dell’espulsione dal nostro Paese: l’edificio scelto dal Ministero dell’Interno, stando all’annuncio fatto questa mattina dal prefetto di Imperia, sarebbe la ex Casema Camandone di Diano Castello.

L’ipotesi di trasformare in un Cpr la ex Casema Piave aveva da subito visto la ferma contrarietà sia della maggioranza, con il sindaco Riccardo Tomatis che era arrivato a minacciare di incatenarsi davanti all’ingresso, sia della minoranza, che lo scorso ottobre aveva chiesto (e ottenuto) la convocazione di un consiglio comunale straordinario.

Soddisfatto il commento del primo cittadino: “Ribadisco la mia contrarietà a prescindere nei confronti dei Cpr, ovunque essi vengano realizzati, perché, come già detto in precedenti occasioni, presentano condizioni inaccettabili dal punto di vista umano. Ma sono ovviamente soddisfatto per la nostra cittá”.

“Ci siamo mossi subito – aggiunge – appena abbiamo saputo della possibilità concreta di realizzarlo qui: attraverso pareri tecnici e giuridici siamo riusciti a dimostrare che Albenga non era il luogo idoneo dove realizzare una realtà di quel tipo e siamo riusciti a sventare tale ipotesi. Abbiamo fatto i passi giusti e sono contento di questo risultato”.



[ad_2]

Source link

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More