Operaio edile di 60 anni muore nel lecchese

Operaio edile di 60 anni muore nel lecchese

Operaio edile di 60 anni muore nel lecchese


È deceduto l’operaio edile coinvolto in un grave incidente sul lavoro, venerdì mattina a Introbio, in Val Biandino, nel Lecchese. L’uomo stava conducendo una macchina operatrice quando, per ragioni ancora da accertare, è uscito di strada ed è precipitato nel torrente Treggia. Si chiamava Daniele Tenderini, 60 anni, ed era l’ex presidente della Pro Loco di Premana.  

L’uomo è deceduto nel primo pomeriggio all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo per i gravi traumi riportati nella caduta. Difficoltosi i soccorsi, anche a causa del maltempo: a causa della nebbia non è stato possibile arrivare sul luogo dell’infortunio con l’elisoccorso, dunque 12 tecnici, un medico e due infermieri del Cnsas, hanno raggiunto l’uomo a piedi, trasportato poi in ospedale in gravi condizioni utilizzando prima un fuoristrada e poi l’elicottero.


L’articolo Operaio edile di 60 anni muore nel lecchese
www.rainews.it è stato pubblicato il 2023-09-16 06:55:00 da