Pietraperzia, restituite alla Chiesa Madre quattro opere

0

[ad_1]

PIETRAPERZIA (ENNA) – Dopo 34 anni dal furto tornano nella chiesa Madre di Pietraperzia, in provincia di Enna, quattro colonne di marmo trafugate nel 1990. La procura distrettuale della Repubblica di Catania ha infatti disposto la restituzione di quattro preziose cariatidi del maestro Antonello Gagini rubate nel 1990 dalla chiesa madre di Santa Maria Maggiore di Pietraperzia e poi recuperate grazie alle indagini svolte dai carabinieri per la tutela del patrimonio culturale.

Sarà lo stesso comandante del nucleo carabinieri per la tutela del patrimonio Culturale di Palermo a restituire le colonne alla chiesa il prossimo 19 aprile nel corso di una cerimonia.

Pietraperzia, le indagini sul furto

Si tratta di 4 opere in marmo pregiato con bassorilievi del Gagini raffiguranti le quattro virtù cardinali che facevano parte del supporto del monumento funebre di Laura Barresi. Le indagini hanno permesso di rintracciare le opere d’arte grazie al controllo e al monitoraggio dei beni venduti sulle piattaforme e-commerce, nello specifico nel sito di una casa d’aste catanese.

Il confronto tra le foto inserite all’epoca del furto all’interno della ‘Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti’, gestita dal comando carabinieri tutela patrimonio culturale, è stata poi certificata anche dalla consulenza della soprintendenza ai Beni Culturali di Catania.

Le notizie da Enna e provincia: continua a leggere su Livesicilia Enna

[ad_2]
L’articolo Pietraperzia, restituite alla Chiesa Madre quattro opere
livesicilia.it è stato pubblicato il 2024-04-16 11:07:10 da Redazione CT

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More