Calcio, Albenga. Patto tra sindaco e Associazione Culturale/Fedelissimi, Tomatis: “L’amministrazione pretenderà di essere informata dalla nuova gestione”

Calcio, Albenga. Patto tra sindaco e Associazione Culturale/Fedelissimi, Tomatis: “L’amministrazione pretenderà di essere informata dalla nuova gestione”

Calcio, Albenga. Patto tra sindaco e Associazione Culturale/Fedelissimi, Tomatis: “L’amministrazione pretenderà di essere informata dalla nuova gestione”


Albenga. Il 28 maggio scorso erano state annunciate le prime cariche ufficiali da parte della nuova proprietà dell’Albenga Calcio, subentrata alla gestione del presidente Santi Cosenza e dei suoi soci (durante l’anno, si era fatto da parte anche l’ex patron Guido Bottega).

A cadenza quasi giornaliera, il sodalizio ha iniziato a rendere noti i nomi su cui si baserà il progetto tecnico bianconero: Virdis direttore sportivo, Mariotti allenatore della Prima Squadra e Marzano come suo vice e responsabile tecnico della Juniores Nazionale. Da quel momento, ovvero il 3 giugno, considerando anche l’intervista rilasciata da Francesco Virdis, non risultano ancora esserci particolari novità dalle parti dell’Annibale Riva. Sarebbero in corso una serie di assemblee interne per poter avviare la programmazione della stagione sportiva ma, ad oggi, è tutto fermo.

In attesa di scoprire anche il nome del nuovo presidente esecutivo ingauno, siccome manca tra le cariche annunciate: Dott. Gianfranco Moro, Presidente Onorario; Dott. Christian Candela, Vice Presidente Esecutivo; Avv. Ivano Natoli, Consigliere con delega alle Istituzioni, Dott. Valerio Tacchini, Consulente Giuridico.

Una “partita” seguita con grande interesse dalla tifoseria ingauna, in attesa di scoprire novità in vista del secondo campionato di Serie D consecutivo della propria squadra dopo tanti anni d’astinenza, ma anche dalla cittadinanza di Albenga e dall’amministrazione comunale.

“La squadra è reduce da una bella stagione, conclusa con un buon posizionamento in classifica. Ci auguriamo che le trattative vadano a buon fine: Albenga non può fare a meno dell’Albenga Calcio” – dichiara il sindaco Riccardo Tomatis ad IVG.it -. È da sottolineare la sua importanza in un anno in cui Albenga conta un gran numero di società calcistiche, importantissime per il loro ruolo e la loro funzione. Alcune hanno anche il settore giovanile. Tutte quante loro verranno tutelate e prese in considerazione“.

Un patto con i “Fedelissimi“, uno dei gruppi di tifosi bianconeri, che fa da messaggio alla nuova gestione quando inizierà la propria attività: “Con la nuova gestione, visto anche il discorso della concessione del campo, l’amministrazione imporrà come condizione quella di essere informata sulle decisioni. Questo è un impegno che mi sono preso direttamente con l’Associazione Culturale Orgoglio Ingauno e i Fedelissimi. A proposito del Riva, sono terminati i lavori di messa in sicurezza anti incendio dell’Annibale Riva. Sono stati investiti 300’000 euro per tutte le società che ne usufruiscono e anche per organizzare eventi che non riguardino soltanto il calcio”.

 





Source link