deceduto in carcere al sant’Anna, la Procura dispone l’autopsia


Morto in carcere al sant’Anna, la Procura dispone l’autopsia

Carcere Sant’Anna di Modena

L’uomo era finito in carcere per rapina poi aveva intrapreso un percorso presso un dimora di cura di Modena per problemi psichiatrici, ma dopo alcune violazioni era tornato al Sant’Anna. La Procura vuole verificare anche il percorso terapeutico e i farmaci somministrati al 36enne

MODENA – La Procura di Modena ha disposto l’autopsia sul corpo del detenuto del carcere di Sant’Anna trovato deceduto martedì scorso all’interno della sua cella. Da un primo esame esterno pare che l’uomo, un 36enne marocchino sposato con un’italiana, sia deceduto per un arresto cardiaco ma la procura vuole approfondire le cause del decesso e per farlo ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, un atto dovuto per permette gli accertamenti medico legali. L’uomo era finito in carcere per rapina poi aveva intrapreso un percorso presso un dimora di cura di Modena per problemi psichiatrici ma dopo alcune violazioni era tornato al Sant’Anna. La procura vuole verificare anche il percorso terapeutico e i farmaci somministrati al 36enne. La moglie e la famiglia di origine dell’uomo sono rappresentate dall’avvocato Luca Lugari

Modena procura modena marocchino carcere Sant’Anna verifiche su morte



Source link