il Clima della Cultura”, presto il dossier

il Clima della Cultura”, presto il dossier

il Clima della Cultura”, presto il dossier



il Clima della Cultura”, presto il dossier

Un invito pubblico, un processo di condivisione, che possa mobilitare l’intera Comunità nella valorizzazione delle risorse e nel forte recupero di identità territoriale. Con questi obiettivi, è stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Gaeta un Avviso pubblico (https://bit.ly/AvvisoPubblicoBLU) finalizzato a coinvolgere tutti i soggetti, pubblici o privati, cittadini singoli o associati, a partecipare alla redazione del dossier “Blu: il Clima della Cultura”, il progetto culturale che verrà presentato al Ministero della Cultura per il perfezionamento della candidatura di Gaeta a Capitale Italiana della Cultura 2026. 

 

Entro il prossimo 16 settembre, gli interessati potranno far pervenire la propria manifestazione di interesse all’indirizzo mail sindaco@comune.gaeta.lt.it; gli uffici preposti sono inoltre disponibili per eventuali informazioni attraverso i contatti telefonici 0771/469439 e 0771/460090. 

 

«Condivisione e partecipazione: la nostra visione – ha spiegato il Sindaco Cristian Leccese – si basa proprio sulla volontà di condividere una pianificazione strategica per accrescere la vocazione del nostro territorio. E l’obiettivo che ci poniamo, attraverso la candidatura, è di instaurare un processo di forte recupero e valorizzazione dell’identità territoriale, sostenendo, al tempo stesso, i processi di integrazione delle risorse, delle Istituzioni e dell’intera Comunità. Vogliamo raggiungere una visione condivisa con il territorio, con chi lo vive e con chi lo ama, una visione complessiva per il futuro, da realizzare attraverso una serie di progetti condivisi. E il ricercato supporto di un gruppo di stakeholder sarà fondamentale per un percorso di crescita e miglioramento. Ecco il motivo dell’Avviso pubblico. Un percorso comune, un’unione di forze, attraverso i quali vogliamo stimolare un approccio inclusivo, di apertura e condivisione, mirando al concetto di “cittadinanza culturale”, un modello innovativo di vita urbana attiva e orientata dalla Cultura. Vogliamo mobilitare la cittadinanza, coinvolgerla, per costruire una resilienza comunitaria intergenerazionale. Identità, espressione e partecipazione: ovvero il frutto della collaborazione dei cittadini. Un viaggio, per la nostra Città dell’Arte, del Mito e del Mare, verso mondi nuovi, come fu per Ulisse e per Enea, al quale, tra l’altro, ci ispireremo per la prossima edizione delle nostre Favole di Luce».

 

«Con la pubblicazione dell’Avviso pubblico – aggiunge il Delegato alla Cultura, Gennaro Romanelli – l’Amministrazione comunale concretizza la possibilità di coinvolgimento dei cittadini, degli enti pubblici e del terzo settore e di tutti coloro che intendono offrire il proprio contributo alla redazione ed esecuzione del progetto culturale. “BLU: Il Clima della Cultura” è un piano che mira ad intraprendere un percorso alla scoperta, analisi e approfondimento delle barriere che ostacolano lo sviluppo della cultura, e come una corretta promozione di essa può consentire alla società una radicale inversione di tendenza nei comportamenti umani volti allo sviluppo di una coscienza collettiva capace di salvare il mondo».




L’articolo il Clima della Cultura”, presto il dossier
www.latinaoggi.eu è stato pubblicato il 2023-09-02 20:00:02 da