Sanremo, Ico Ferrero parla del medico che allevava primati a Grimaldi: Serg Voronoff

Sanremo, Ico Ferrero parla del medico che allevava primati a Grimaldi: Serg Voronoff

Sanremo, Ico Ferrero parla del medico che allevava primati a Grimaldi: Serg Voronoff



“L’amore e il pensiero negli animali e nell’uomo” di Serg Voronoff, medico russo di inizio Novecento che allevò vari esemplari di primati nella sua villa di Grimaldi, frazione di Ventimiglia, verrà presentato domenica prossima, il 24 settembre, alle 17, da Ico Ferrero che ne ha curato la traduzione e le annotazioni. Incontrerà i lettori e firmerà le copie del libro al Forte di Santa Tecla a Sanremo. 

Il libro è stato scritto a Grimaldi da Serge Voronoff, presidente onorario della Soms, e poi tradotto in italiano dopo 87 anni. Ico Ferrero è il primo traduttore in Italia de “L’amour et la pensée chez les bêtes et chez les gens” che Voronoff pubblicò in Francia nel 1936. Voronoff pensa di aver contratto un debito nei confronti degli animali, i suoi “migliori collaboratori” nella sua battaglia per permettere agli uomini e alle donne la realizzazione del sogno d’invecchiare il più tardi possibile. Un atto d’amore verso creature “dotate d’intelligenza e sentimenti” ma forse anche un’autodifesa. 

Intorno al medico russo di inizio Novecento Serge Voronoff si sono create attese e aspirazioni. Alla fama internazionale tra Europa e Stati Uniti nel suo tempo si è aggiunto il moltiplicarsi di leggende e perfino di barzellette sulla sua persona negli anni successivi. Allevò vari esemplari di primati nella sua villa di Grimaldi e da essi trasse organi e tessuti per originali, quanto improbabili, interventi chirurgici sugli umani. Al di là della fondatezza scientifica dei suoi esperimenti e delle facili ironie sul suo tentativo di rendere più potente e longevo l’essere umano, ciò che emergere ancora attuale a distanza di un secolo dai suoi studi è l’attenzione al mondo degli animali. Ha esplorato caratteristiche e comportamenti delle diverse specie e, anticipando Konrad Lorenz di qualche decennio, espresse i fondamenti dell’etologia moderna. “L’amore e il pensiero negli animali e nell’uomo” è il suo lascito culturale e scientifico che può corroborare l’animalismo odierno. Mancava l’edizione in italiano di questo suo testo, e Ico Ferrero ne ha preziosamente curato la traduzione arricchendola di utilissime note su quanto accennato dall’autore.





Source link