Sei pirati del mare arrestati a Porto Empedocle, hanno rubato il motore a un barchino


Sei tunisini sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto, dai poliziotti della squadra mobile di Agrigento assieme ai militari della guardia di finanza e della guardia costiera, per pirateria. Si tratta dell’equipaggio del peschereccio Zohra del compartimento di Monastir che ieri hanno rubato il motore da un barchino di ferro, con 49 migranti a bordo, nonché il denaro di cui erano in possesso i migranti.

Il peschereccio tunisino è stato sequestrato ed è ancorato, al momento, a Lampedusa. I sei – hanno da 52 a 30 anni – sono stati trasferiti, con motovedetta della capitaneria, a Porto Empedocle e sono stati già portati al carcere di Agrigento. Rischiano, perché questo è previsto dal codice della navigazione, una pena che va da 10 a 20 anni di reclusione.


L’articolo Sei pirati del mare arrestati a Porto Empedocle, hanno rubato il motore a un barchino
agrigento.gds.it è stato pubblicato il 2023-08-14 18:16:37 da