Tragedia in A14, il cordoglio del sindaco di San Benedetto

Tragedia in A14, il cordoglio del sindaco di San Benedetto

Tragedia in A14, il cordoglio del sindaco di San Benedetto


ANTONIO Spazzafumo: «A nome dell’Amministrazione comunale esprimo le più sincere condoglianze ai familiari della persona deceduta e la vicinanza a tutte le persone che sono state coinvolte in questa disgrazia»

Tragedia in A14, il cordoglio del sindaco di San Benedetto

Antonio Spazzafumo

 

«Da questa mattina sono in costante contatto con le forze dell’ordine per seguire l’evolversi dell’incidente che si è verificato nella galleria Vinci, lungo il tratto della A14 che costeggia il nostro territorio, e che ha portato all’ennesima vittima. A nome dell’Amministrazione comunale di San Benedetto esprimo le più sincere condoglianze ai familiari della persona deceduta e la nostra vicinanza a tutte le persone che sono state coinvolte in questa disgrazia».

Sono parole di Antonio Spazzafumo, sindaco di San Benedetto, che aggiunge: «Da mesi lavoriamo con i sindaci del territorio e gli altri rappresentanti delle tante comunità attraversate dalla A14, alla ricerca di una soluzione che ponga definitivamente fine a questa terribile sequela di sciagure e possa garantire la sicurezza di tutti gli utenti della strada. Continueremo il dialogo con “Autostrade per l’Italia” affinché siano posti in essere tutti gli interventi e adottate tutte le misure necessarie affinché questo avvenga nel minor tempo possibile».

 

Tragedia in A14, Benvenuti Gostoli (FdI): «A maggio sopralluogo della commissione Lavori Pubblici della Camera»

Tragedia in A14, Fede (M5S): «Urgente adeguamento e messa in sicurezza, altro che Ponte sullo Stretto»

Inferno in A14: c’è anche un morto nell’incidente in galleria tra mezzi pesanti, di cui uno in fiamme (Video e foto)

Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Leggi tutto l’articolo Tragedia in A14, il cordoglio del sindaco di San Benedetto
www.cronachepicene.it è stato pubblicato il 2024-04-04 19:22:37 da Andrea Ferretti